Politica

Servizi minimi, Marcozzi: “Legge impossibile da votare”

L’Aquila. “La proposta di legge 43/2019 del sottosegretario D’Annuntiis relativa ai servizi minimi del trasporto pubblico locale è semplicemente impossibile da votare nella forma e nel contenuto. Invotabile!” così Sara Marcozzi, capogruppo M5S. “Invotabile nella forma: le disposizioni in essa contenute avrebbero dovuto essere oggetto di provvedimento amministrativo e non di progetto di legge; manca l’intesa, obbligatoria per legge dello Stato, con CAL ed enti locali; manca la copertura finanziaria. Invotabile nel contenuto dal momento che, a seguito delle audizioni nella sessione odierna congiunta di II e IV commissione, abbiamo appreso dal presidente TUA che proprio la mancanza di copertura finanziaria comporterà una “dovuta razionalizzazione” che consisterà nel taglio da 800mila a 1,2 milioni di km sulle tratte del servizio di trasporto pubblico locale”. Aggiunge Marcozzi: “Alla mia domanda relativa alla individuazione di quali saranno le tratte oggetto di taglio, la risposta è stata generica e vaga e si è fatto accenno a un piano di razionalizzazione ancora in divenire. Duole constatare che le brutte abitudini della passata legislatura di centro sinistra persistono con il governo di centro destra: nessuna programmazione, sprezzo delle leggi vigenti e tagli ai servizi per i cittadini, già assai carenti”.

Related posts

La Porta del Mare a Pescara, il CAP chiede un possibile ritorno dopo 25 anni

admin

Fondo di 120 milioni di euro per l’apertura di 10 mila pasticcerie

admin

Teatro Studio Lanciano, la stagione teatrale

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy