Politica

Pescara, l’assessore Del Trecco (Forza Italia) su programma pulizie e sfalci nella città

Pescara. “Si concentrerà nella zona sud-ovest della città il programma degli interventi straordinari di spazzamento delle strade, sfalcio dell’erba e pulizia dei tombini, predisposto con Ambiente per i prossimi dieci giorni. Purtroppo oggettivamente abbiamo ereditato una città in condizioni molto precarie, con discariche abusive disseminate un po’ ovunque, dal centro alla periferia, discariche che impongono alla macchina amministrativa continue operazioni di bonifica che il forte caldo e l’afa rendono ancora più urgenti ed emergenziali per garantire le opportune condizioni igienico-sanitarie. Su tale fronte dovremo riprendere, subito dopo l’estate, un’intensa campagna di informazione e sensibilizzazione, da un lato, per far capire ai cittadini che per ogni sacchetto abbandonato sul ciglio di un marciapiede anziché inserito in un cassonetto, ci sono costi che ricadono sulle tasche di tutti i cittadini. Dall’altro lato dovremo intensificare anche la fase dei controlli per cogliere in flagranza chi non rispetta le regole del buon conferimento dei rifiuti”. Lo ha detto l’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco al termine di un incontro con i dirigenti del settore nel corso del quale è stato predisposto il piano dettagliato delle bonifiche straordinarie da mercoledì 31 luglio sino a sabato 10 agosto, salvo modifiche dell’ultimo minuto per causa di forza maggiore.
“Parliamo – ha puntualizzato l’assessore Del Trecco – non dei lavaggi stradali ordinari o della raccolta quotidiana del pattume, ma di vere e proprie ‘pulizie d’estate’, quando sulle vie individuate arrivano squadre di 10 uomini che si concentrano sul posto per un giorno intero per rivoltare la strada come un calzino e lasciarla, a fine giornata, pulita, sfalciata e con i tombini aperti e puliti all’interno al fine di rimuovere tutti i rifiuti o aghi di pino o altro materiale potrebbe determinarne l’ostruzione in caso di pioggia con il relativo e conseguente mancato deflusso delle acque”. Secondo il calendario predisposto domani, mercoledì 31 luglio, le squadre lavoreranno in via Vittoria Colonna, nel tratto compreso tra via Orazio e via dei Marsi; giovedì primo agosto ancora via Vittoria Colonna, da via dei Marsi sino a via Marconi; venerdì 2 agosto squadre in azione in via Aterno, dall’inizio della strada sino a via Luigi Orione, lato nord; sabato 3 agosto ancora via Aterno, da via Orione fino a via Raiale, lato sud; martedì 6 agosto via Tavo, nel tratto che da via Stradonetto arriva a via Lago di Capestrano, lato nord e sud; mercoledì 7 agosto ancora via Tavo, nel tratto compreso tra via Lago di Capestrano e via Saline, lato nord e sud; giovedì 8 agosto mezzi in azione in via Lago di Capestrano, da via Tiburtina a via Orione, lato est; venerdì 9 agosto via Sacco, lato nord; l’elenco chiude per ora sabato 10 agosto, con la bonifica straordinaria di via Lago di Borgiano, “e per l’occasione – ha aggiunto l’assessore Del Trecco – dovremo mettere i divieti di sosta dal numero civico 19 al 25, ma senza la rimozione dei veicoli. Si tratta di una misura necessaria per permettere il passaggio dei mezzi e la pulizia ottimale dell’arteria stradale quindi chiediamo la collaborazione dei cittadini e li sollecitiamo a fare attenzione all’eventuale presenza di segnali di divieto sulle strade di residenza prima di parcheggiare l’auto. Nei prossimi giorni avremo la programmazione di un ulteriore calendario con il quale dobbiamo recuperare la situazione di grave abbandono in cui ci hanno lasciato la città. Lo abbiamo verificato ovunque negli ultimi giorni, da via Carlo Alberto Dalla Chiesa, a Zanni, a piazza Spirito Santo, in pieno centro, così come in alcuni parchi cittadini, e penso a Villa de Riseis, o la stessa via Firenze, dove abbiamo effettuato il lavaggio della pavimentazione, mai trattato, supponiamo per anni. Altro problema da affrontare sono le discariche abusive che spuntano come funghi ovunque, discariche non solo di materiali ingombranti, ma anche delle semplice buste della spazzatura che qualche incivile, anziché mettere dentro i cassonetti, lasciano per terra accanto ai bidoni, trovando, evidentemente, pesante dover aprire il portellone. Lo abbiamo visto proprio in via Firenze, all’altezza della scuola media ‘Tinozzi’ dove i nostri operatori ecologici, oltre a dei mobili in metallo da ufficio e alcuni stendini biancheria, hanno trovato anche una montagna di abiti invernali dismessi, buttati a terra nonostante a pochi metri ci sia un cassonetto per il conferimento dei vestiti usati. Stesso scenario in via Milli, a Portanuova-zona stadio, dove qualcuno nottetempo ha abbandonato tutte le assi di legno di uno studiolo o una cameretta, materassi, bancali di legno e un minifrigo, ed evidentemente trovava difficile chiamare Ambiente-Attiva per poter concordare la data di ritiro degli ingombranti. Idem in via Caduti per Servizio, dove siamo intervenuti di notte per ripristinare una situazione di decoro per la città”. Intanto nei giorni scorsi è stato effettuato anche il taglio dei tronchi di palma seccati dal punteruolo rosso lungo la riviera nord.

Related posts

Pignoli (Udc) su striscione per medici e infermieri dell’ospedale di Pescara

redazione

Fagnilli: “Una governance unica per il sistema produttivo industriale abruzzese e per la Val di Sangro”

redazione

Torre de’ Passeri, Campus estivo alla Villa Comunale: sport e attività di gruppo per bimbi e ragazzi

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy