Cultura e eventi

Teatro al D’Annunzio presenta una prima italiana: un omaggio in prosa a Billie Holiday

Pescara. Teatro al D’Annunzio arriva al suo terzultimo appuntamento e lo dedica alla grande cantante jazz, Billie Holiday, versione prosa. L’omaggio, in programma per domani sera alle 21.15, lungomare Colombo 122, è una prima italiana, nata da una collaborazione con lo storico Florian Metateatro (da ani attivo a Pescara e in Italia) e il Teatro nazionale croato di Spalato.

Il ruolo della protagonista spetta alla talentuosa e preparata Ksenija Prohaska, che è anche l’autrice dello spettacolo. Artista di livello internazionale (perfezionatasi ad Hollywood, recita in croato, inglese, italiano, spagnolo e canta anche in francese e tedesco) la Prohaska è stata insignita del rango di Primattrice nazionale croata.

Sul palco Daniele Ciglia nei panni di Charlie e Fabio D’Onofrio al pianoforte. Regia di Arsen Ostojic, traduzione di Sandro Damiani, allestimento Giulia Basel, disegno luci Andrea Micaroni.

La pièce, ambientata in un freddo inverno del 1948/49, si apre con Charlie che entra nel suo locale, accende le luci, posa un mazzo di gardenie, accende la radio. Proprio la radio dà la notizia che quella sera la cantante jazz, Billie Holiday, farà la sua grande rentrée, con un concerto alla Carnagie Hall, dopo aver scontato una pena di otto mesi, in carcere, a causa dell’uso di droghe. Così Charlie, mentre ascolta la radio, mette in ordine. Dall’esterno sente una voce che lo chiama.
Va ad aprire la porta e scorge proprio Billie Holiday con il suo pianista, Bobby Tucker.

In un dialogo da monologo interiore, in crescendo, l’autrice ed interprete, ripercorre la vita di Billie Holiday da bambina fino al presente, soffermandosi anche sul rapporto col suo uomo e sul sogno di acquistare una grande casa per poi adottare tantissimi bambini. Lo spettacolo è parte del progetto di relazione culturale tra le due sponde dell’Adriatico Di qua e di là dal Mare promosso da Giulia Basel e Sandro Damiani che il Florian Metateatro ha avviato nel 2017 e che ha già portato alla coproduzione di Sei donne appassionate con il Dramma Italiano del Teatro Nazionale di Fiume, spettacolo rappresentato in Croazia e in Slovenia e presentato anche in Italia al Festival Quartieri dell’Arte di Viterbo.

Billie Holiday – già andato in scena con successo in lingua croata – debutta in edizione italiana per la stagione dell’EMP, Ente manifestazioni pescaresi, nell’ambito del PeFest. Teatro al D’Annunzio prosegue il giorno seguente, mercoledì 7 agosto, con Il Canto dell’Usignolo – Serata Shakespeare, interpreti Glauco Mauri e Roberto Sturno.

Biglietti 20 e 10 euro, disponibili al botteghino, online e nei punti vendita convenzionati CiaoTickets o nelle biglietterie dell’EMP (lungomare Colombo 122), dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19.30. Per info: 393/9055578.

Related posts

San Salvo, emergenza idrica: il sindaco attiva il Coc e convoca tavolo operativo

admin

Eccellenza, verso Chieti – Miglianico

admin

Il Settebello in piscina a San Giovanni Teatino

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy