Cronaca

Chieti, frane in città: affidati i lavori alle imprese

Chieti. L’Assessore ai Lavori Pubblici, Raffaele Di Felice, comunica che, a seguito dell’approvazione del progetto esecutivo riguardante il consolidamento del dissesto idrogeologico del fronte franoso di piazza Monsignor Venturi-via Modesto della Porta e la pubblicazione del relativo bando di gara, sono stati affidati, con procedura negoziata, i relativi lavori in favore dell’impresa CO.DI.SAB Srl per un importo complessivo di 830.000 euro che ha offerto un ribasso a base d’asta pari a 28,912%.

Nella giornata di ieri, a seguito dell’approvazione del progetto esecutivo riguardante il consolidamento del dissesto idrogeologico del fronte franoso di Santa Maria Calvona-Fosso Canino e la pubblicazione del relativo bando di gara, con procedura negoziata sono stati affidati anche i lavori in oggetto in favore dell’impresa IMPRED Srl per un importo complessivo di euro 350.000 con un ribasso a base d’asta pari a 32,457%.

«Gli interventi su piazza Monsignor Venturi-via Modesto della Porta – come annunciato dall’Assessore Di Felice – riguarderanno la demolizione dell’attuale sagrato della chiesa di Madonna degli Angeli, la realizzazione di una paratia pilantata a valle per il sostegno del versante franoso, la successiva ricostruzione del nuovo sagrato con una struttura più leggera e l’adeguamento di via Modesto della Porta con opere di consolidamento. Quelli su Santa Maria Calvona-Fosso Canino, invece, riguarderanno la messa in sicurezza dei luoghi per scongiurare l’avanzamento del movimento franoso nei pressi degli edifici e sui relativi sottoservizi dell’area attraverso la realizzazione di una paratia pilantata, la sistemazione della sede stradale e il rifacimento della linea fognante».

Related posts

Incontro su Ici e Imu per enti ecclesiastici

redazione

Pescara, la Polizia arresta tossicodipendente per estorsione e maltrattamenti ai danni dei genitori. La Squadra Volante lo blocca evitando ulteriori conseguenze

redazione

Ortona, lavori sulle strade del Giro d’Italia

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy