Politica

Gruppo Lega su provvedimenti sul traffico a Pescara

Pescara. “I provvedimenti sul traffico a Pescara non possono essere oggetto di iniziative estemporanee o di singole ordinanze spot, ma passano necessariamente attraverso una rivisitazione complessiva della viabilità cittadina. Questo vale per l’eventuale ripensamento della mobilità su via Ferrari come per qualunque altra zona della città. Prima di adottare iniziative, occorre riflettere sulle ripercussioni che le stesse avranno sull’economia di questa o quella strada, perché ogni modifica deve rappresentare un supporto per i cittadini e non certamente un danno, com’è accaduto negli anni della sinistra al governo di Pescara”. Lo hanno precisato assessori e consiglieri comunali del Gruppo Lega al Comune di Pescara in un documento congiunto.
“Le scelte che la maggioranza di centrodestra andrà ad adottare sul traffico cittadino non possono essere non coerenti con le posizioni espresse dalla nostra coalizione negli anni dell’opposizione e soprattutto occorre essere semplici e razionali su viabilità e traffico – hanno sottolineato assessori e consiglieri della Lega -. Noi diciamo ‘sì’ alla mobilità sostenibile, ma con buon senso: la pista ciclabile di via Leopoldo Muzii, ad esempio, non ha migliorato alcunchè dal punto di vista ambientale e della mobilità, ma ha distrutto l’economia della zona. Anche se tali provvedimenti sono di competenza del sindaco, che può operare attraverso lo strumento dell’ordinanza, quando sono di carattere strategico non possono prescindere da un livello di condivisione da parte della maggioranza. L’idea dell’istituzione del senso unico di marcia su via Ferrari, ad esempio, previsto nel Piano Generale del Traffico Urbano approvato dall’amministrazione Alessandrini nell’ultima seduta dell’11 aprile scorso, in modo furbesco e, oseremmo dire, quasi ‘carbonaro’ rispetto all’opinione pubblica, non può essere, a giudizio della Lega, neppure oggetto di sperimentazione, perché non si comprende proprio per quale ragione un documento contestato dal centrodestra all’opposizione dovrebbe oggi divenire il punto di riferimento del centrodestra al governo della città. La criticità di via Ferrari-via del Circuito si risolve non con un senso unico, ma piuttosto evitando l’imbuto della rotatoria attraverso un collegamento diretto tra via Bassani-Pavone e via De Gasperi, una nuova e ulteriore direttrice alternativa proprio a via Ferrari. E nel prossimo triennale delle Opere pubbliche la Lega proporrà l’inserimento di tale intervento infrastrutturale. La Lega invece – hanno concluso assessori e consiglieri comunali del Gruppo – invita la giunta a studiare velocemente ipotesi e soluzioni di buon senso, e a basso costo, per risolvere problemi annosi della viabilità cittadina, come la possibilità di disciplinare il flusso dei pedoni, eventualmente con impianti semaforici, in via Nicola Fabrizi, via Carducci e viale della Riviera, all’altezza di piazza Salotto e piazza Primo Maggio, al fine di evitare le usuali, chilometriche, code dei veicoli che si sovrappongono agli attraversamenti”.

Related posts

La Montesilvanesità in mostra a Palazzo di Città VIDEO

admin

San Giovanni Teatino, EcoSangiò: 66 bambini hanno “pulito” le loro aree verdi

admin

Istituto Alberghiero ‘De Cecco’, lo Chef Heinz Beck incontra gli studenti del Progetto Pon

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy