Cultura e eventi

Pescara, sede Da Vinci: l’amministrazione ribadisce la disponibilità a soluzioni condivise

Pescara. Nella mattinata di oggi e a fronte dell’incontro di ieri fra il preside dello scientifico Da Vinci Giuliano Bocchia e l’Amministrazione comunale, l’assessore alle Politiche Sociali Antonella Allegrino ha riferito sulla disponibilità della struttura di piazza Grue a circa 200 studenti e una decina di docenti del liceo ospiti del Classico, che hanno tenuto un’assemblea nel salone della parrocchia del Cuore Immacolato della Beata Maria Vergine. Un aggiornamento, quello odierno, sulle soluzioni possibili per ospitare le classi della ex sede distaccata del liceo di via Vespucci, in vista di un prossimo incontro sollecitato dalla dirigenza scolastica e al quale sarà invitata l’Amministrazione Provinciale. Questo quanto l’assessore alle Politiche sociali, Antonella Allegrino, ha riferito a ragazzi e insegnanti, attualmente ospitati nelle aule messe a disposizione dal liceo classico di via Venezia, i quali hanno sollecitato una soluzione definitiva al problema della mancanza di una sede, per affrontare con serenità il prossimo anno scolastico e hanno chiesto l’impegno dell’Amministrazione Comunale a mantenere un dialogo proficuo con la dirigenza scolastica e la Provincia, competente per le scuole secondarie di secondo grado .

“La soluzione percorribile, al momento, è quella dell’immobile di piazza Grue di proprietà del Comune – così l’assessore Allegrino – Al piano terra ci sono alcuni uffici comunali e dei locali da ristrutturare; al primo piano ci sono un Centro sociale per anziani e le aule che in precedenza hanno ospitato gli studenti dell’Ipssar De Cecco. Queste ultime, 7 in tutto, sono già disponibili e c’è anche la volontà, da parte degli anziani, alla condivisione degli spazi con gli studenti in alcuni momenti della giornata. Certo, ognuno dovrà rinunciare a qualcosa, ma bisogna valorizzare quello che si può ottenere in tempi brevi. E poi sarà una bellissima palestra di scambio intergenerazionale. La soluzione di piazza Grue comporterà un piccolo costo per l’affitto dell’immobile, che sarà sostenuto dalla Provincia nel caso in cui si dichiarerà favorevole a questa eventualità. Quando si individua una soluzione, infatti, ci deve essere l’assenso di tutte le parti coinvolte. Poi bisognerà pensare ad ottenere i fondi dalla Regione per realizzare i lavori di ristrutturazione nei locali del piano terra. Quello che posso garantire è la forte volontà da parte dell’Amministrazione Comunale di risolvere il problema e di sedersi attorno a un tavolo con la dirigenza scolastica e la Provincia per individuare una soluzione condivisa”.
L’assessore, pertanto, ha sollecitato i ragazzi ad attendere l’esito dell’incontro, che dovrebbe tenersi in tempi brevi, impegnandosi ad aggiornarli sulle decisioni prese. “Sono molto colpita dalla serietà, la maturità e la compostezza con cui avete partecipato a questo confronto – ha concluso – La vostra perseveranza, il rispetto per le istituzioni e l’atteggiamento costruttivo e collaborativo che avete dimostrato finora, faciliteranno il raggiungimento degli obiettivi che vi siete posti e vi aiuteranno, anche in futuro, ad affrontare momenti di difficoltà e a diventare cittadini attivi, partecipi e responsabili ”. Gli studenti, al termine dell’incontro, hanno espresso apprezzamento per l’impegno e l’opera di mediazione che l’Amministrazione Comunale sta svolgendo per giungere all’individuazione di una sede definitiva della scuola.

Related posts

Francavilla, Remo Rapino e Pino Ammendola vincono il Premio MuMi

redazione

Pescara, lavori iniziati in via Calderone. Collegherà via di Sotto a Strada Pandolfi

admin

Fondi Ue, Febbo: “Vicino al disimpegno, grave incapacità di D’Alfonso e Rivera”

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy