Politica

Chieti, quarto appuntamento della stagione concertistica al Marrucino

Chieti. Il mese di marzo della stagione concertistica del Teatro Marrucino si apre con un tocco di FLAMENCO per quello che è il quarto appuntamento in programma: venerdì 3 marzo alle 19, dopodomani, è atteso nel foyer il TOCA Y BAILA DUO ovvero Stella Astolfi, ballo e voce e Francesco Paolone, chitarra e voce. Diretta dal M° Giuliano Mazzoccante della Art Ensemble, la variegata stagione in corso ospiterà dunque un duo originale. Partendo dall’antico canto profondo dei gitani – el cante jondo – gli artisti proporranno lo spettacolo Algo se muere en el alma, ripercorrendo in un certo senso la storia stessa del flamenco – arte millenaria – e fondendo musica, canto e danza. Il pubblico potrà partecipare ad una immersione nelle princiapli tappe del flamenco e dei suoi vari stili, detti palos. Sensualità, ritmo travolgente e passione saranno le parole chiave.

Il programma comprende:
SEVILLANAS, MALAGUENA, EL VITO, ALEGRIAS, GUAIJRAS, PANADERO, SOLEA , TANGUILLO, ASTURIAS, FARRUCA e BULERIAS.

Biglietto unico 5 euro
Info botteghino: 0871 330470 oppure 0871 321491

RIFERIMENTI BIOGRAFICI

Stella Astolfi inizia lo studio della danza classica all’età di quattro anni, scopre il fascino della danza moderna e soprattutto del flamenco sulla soglia degli undici anni e intraprende lo studio della danza di carattere e spagnola con maestri come Maria Di Febo, Ester Bucci, Clara Berna, Caterina Lucia Costa, Claudio Javarone. Partecipa nel 2008 allo spettacolo di flamenco “L’Amor Brujo” presso il teatro di Cesena, organizzato dall’insegnante di flamenco Mahoù de Castilla il 30 maggio 2008. Dal 30 giugno al 7 luglio 2008 partecipa allo stage “ BARRIO FLAMENCO” di palmas e baile con la bailaora spagnola Carmen Gamero, organizzato dall’associazione culturale MEDITERRA, presso l’Ex-Aurum di Pescara e allo spettacolo finale tenuto presso l’hotel di Francavilla al mare Villa Maria. Partecipa alla Rassegna Teatrale “Viandanti del Mare” nel mese di agosto 2008, sotto il nome d’arte LE MUSE DI SYD, insieme alla pianista Mariangela Tranzi , con due brani di musica classica di “Iberia”, composto da Albeniz, rivisitato in chiave flamenca, nei giorni 1-2 -2008 a San Salvo, 7-9-2008 a Roseto degli Abruzzi, 8-2008 a Francavilla al Mare.Partecipa allo spettacolo curato dalla regia di Giancarlo Sammartano “ E’ un brusìo la vita” , incentrato sulla figura di Pierpaolo Pasolini il 28/29/30 gennaio 2009, il 20-21-22-23 aprile 2009, in veste di prima- ballerina e di attrice presso l’Aula Columbus del DAMS di Roma Tre.Partecipa nelle vesti di danzatrice-attrice alla rassegna teatrale “PRIMO PIANO PASOLINI”, presso il Teatro della Dodicesima nella città di Roma il 16-17 maggio 2009. Il 6 agosto 2012 partecipa in veste di bailaora solista, accompagnata alla chitarra dal musicista Andrea Castelfranato, alla rassegna culturale PREMIO MUMI 2012 presso il Museo Michetti di Francavilla al mare. Durante il 2012 studia nell’Accademia “Escuela de flamenco” di Sevilla con il maestro Angel Atienza. Il 4 giugno mette in scena lo spettacolo “Algo se muere en el alma” con il trio Toca y Baila, in veste di bailaora-cantaora, con il chitarrista Francesco Paolone e con il percussionista Riccardo Rossi, presso il Teatro Marrucino di Chieti, all’interno della rassegna “Settimana Spagnola”. Il 5 giugno partecipa in veste di bailaora con Francesco Paolone e Riccardo Rossi allo spettacolo teatrale “Morir de Amor”, tratto da Garcìa Lorca, organizzato dalla regista Giuliana Antenucci con la sua compagnia, presso il Teatro Marrucino di Chieti. Studia con altri maestri di flamenco di fama internazionale come Manuel Betanzos, Rafael Amargo, Eleonor Lear, Amador Rojas dal 2012 fino ad oggi. A febbraio 2016 arriva come finalista al concorso “Sevillanas” della rassegna Danzainfiera nella città di Firenze. Dal 2012 crea la collaborazione con il chitarrista e cantante Francesco Paolone, dando vita al Duo Toca y Baila che promuove il flamenco e la cultura gitana in Abruzzo e nelle regioni del centro-sud in Italia.

Francesco Paolone, chitarrista, si è diplomato con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica “ L. D’Annunzio di Pescara sotto la guida del Maestro Letizia Guerra. Nella sua attività, ormai trentennale, ha esplorato con successo svariati stili musicali. In oltre 800 Resitals in Italia e all’estero ha riscosso sempre positivi consensi. La sua attività artistica abbraccia i seguenti programmi: Resitals di musiche per chitarra dal 600 ai nostri giorni; Resitals di musica da camera per tre chitarre; Resitals di musiche per violino e chitarra; Resitals di musiche per flauto e chitarra; Resitals di musiche per voce e chitarra; Concerti per chitarra e orchestra; Resitals di musiche con ballo flamenco; Resitals per voce recitante e chitarra; Conferenze concerto sulla storia della chitarra; Ha all’attivo numerose incisione discografiche ed è in uscita il suo ultimo C.D. dal titolo Sui Generis, nel quale affronta un repertorio che spazia dalla musica sacra al flamenco. E’ docente di chitarra presso le scuole medie ad indirizzo musicale. “I resitals di questo giovane artista si segnalano particolarmente per l’eleganza del suono e per l’intensità dell’interpretazioni”. (Severino Nanni).

Related posts

Bim Bum Bam Cartoon Band in concerto allo Stammtisch Tavern di Chieti Scalo

admin

Artisti pescaresi per la Fortezza dell’arte

admin

“Angeli di Luce” con AIDO Chieti

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy