Cronaca

Il Comune di Fossacesia chiede la formazione di tre classi prime nella Scuola Secondaria di Primo Grado

Fossacesia. Il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, ha inviato in questi giorni una lettera all’ Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo, Ufficio VI – Ambito Territoriale per la Provincia di Pescara–Chieti, con la richiesta di formazione di tre classi prime nella Scuola Secondaria di primo grado di Fossacesia, per l’anno scolastico 2019-2020. L’istanza, sostenuta dal presidente del consiglio di istituto, Tiziana Casturà, segue l’incontro che il primo cittadino di Fossacesia, insieme alla Consigliera Ester Sara Di Filippo, con delega alle tematiche relative alla Pubblica istruzione, ha avuto a L’Aquila il 1 agosto scorso, con il Direttore dell’ufficio Scolastico regionale, Dott.ssa Antonella Tozza. Nella lettera, il Sindaco Di Giuseppantonio, ribadisce la legittimità della richiesta per la formazione di 3 classi prime che “è coerente con la serie storica della scuola, che ha sempre avuto tale numero di nuove classi. Tale formazione garantirebbe l’attivazione del corso B, da sempre destinato alla lingua spagnola come seconda lingua comunitaria, importante in considerazione dell’alta richiesta di tale lingua da parte degli studenti e delle famiglie, nonché per il percorso formativo da poter offrire ai ragazzi frequentanti la scuola. Gli alunni iscritti per il prossimo anno scolastico risultano essere 53 – specifica il Sindaco Di Giuseppantonio -, e la formazione delle tre classi consentirebbe in tal caso di poter seguire maggiormente ed in maniera più corretta gli studenti in questione, assicurando di conseguenza per tutti il principio sacrosanto di diritto allo studio. Il Comune di Fossacesia è oggettivamente una realtà in continua crescita dal punto di vista demografico e spesso nel corso dell’anno scolastico vi sono richieste di nuove iscrizioni da parte di utenti che provengono da diverse realtà geografiche. Questo fa registrare un aumento di frequenze durante l’anno scolastico che, se precauzionalmente non preventivate, potrebbero, all’atto del loro verificarsi, trasformarsi da potenziale di arricchimento per la scuola a motivo di non proficuo svolgimento della didattica”. Nella richiesta viene tra l’altro evidenziato come “l’edificio della scuola secondaria di I grado di Fossacesia-spiega la Delegata alla Pubblica Istruzione Ester Sara Di Filippo- è stato progettato con aule dimensionate per un numero massimo di 25 alunni per aula, in conformità al D.M. 18/12/1975. Pertanto, solo la costituzione delle predette tre classi prime risulta essere conforme con tale dettato legislativo. Appare quindi legittimo e necessario autorizzare l’attivazione di una terza sezione al fine di garantire un corretto e completo svolgimento dell’attività scolastica ed educativa”.

Related posts

Confindustria Chieti Pescara, Giovanni Scurti alla guida della Sezione Sanità: “Filiera della Salute, un patrimonio di tutti”

admin

Poligono militare nel Parco del Gran Sasso (Mte Stabiata), avviata la Valutazione di Incidenza Ambientale. Osservazioni entro il 3 luglio

redazione

Consegna gratuita delle mascherine ai cittadini di San Salvo

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy