Politica

Salute delle acque, Febbo: “Un dato limitato al 4 settembre non compromette l’eccellente ed intera stagione portata avanti dagli operatori turistici”

Pescara. “Il numero sempre più crescente di presenze, e soprattutto la qualità delle nostre acque, hanno determinato la riuscita di un’ottima stagione turistica e per questo gli ultimi rilevamenti dell’Arta non possono assolutamente compromettere i risultati raggiunti visto che le analisi risalgono all’ultima verifica annuale effettuata il 4 settembre, proprio all’indomani degli ultimi temporali”. Questo il commento dell’assessore alle Attività Produttive e Turismo Mauro Febbo che spiega quanto segue: “Sono costantemente in contatto con i tecnici e il direttore dell’Arta che assicurano come in molti Comuni quali Ortona, Montesilvano, Silvi, Vasto e Torino di Sangro, i dati sono già rientrati nei limiti consentiti. Infatti su 25 punti critici ben 19 sono già tornati normali e positivi ed in giornata siamo fiduciosi anche sui restanti 6 tratti. L’Agenzia regionale per la Tutela Ambientale – sottolinea Febbo – conferma come i valori superati in questi 25 tratti della nostra costa sono determinati esclusivamente dalle copiose precipitazioni di fine agosto verificatesi nelle aree interne che sono andate a ingrossare la portata dei fiumi. Questa non vuole essere una giustificazione ma solo per sottolineare come il problema della balneabilità delle acque è un problema complessivo determinato da vari fattori come ambiente, clima e depurazione. E proprio sulla depurazione questo Governo regionale ha messo in cantiere una seria programmazione da completare attraverso un crono programma serio e preciso. Nei prossimi giorni promuoverò un incontro con i gestori andando a verificare e rilevare le criticità ancora non risolte della depurazione. Pertanto – conclude Febbo – non abbiamo nessuna stagione estiva compromessa e tanto meno quella dell’anno prossimo invito alcuni personaggi a trovarsi una vera occupazione prima di rilasciare dichiarazioni senza senso e soprattutto invito il signor De Sanctis, consulente di un noto movimento, che continua solo a creare inutili allarmismi, tra l’altro attraverso una lettura sbagliata dei dati e dei risultati del monitoraggio delle acque che vede invece l’Abruzzo migliorare anno dopo anno, a dedicare un po’ di più tempo allo studio e non a fare danni all’Abruzzo”.

Related posts

Negrita in concerto al Teatro D’Annunzio di Pescara nell’ambito del PeFest

admin

Case popolari, Pettinari: “Via gli abusivi e indagine patrimoniale dei residenti”

redazione

Pescara, Millo ha concluso l’opera a Fontanelle. Si chiama Dream

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy