Politica

Insieme per Cupello: “Il Comune trova i soldi per la comunicazione istituzionale ma non per l’ordinaria amministrazione”

Cupello. “L’amministrazione presieduta dalla sindaca Grazia Di Florio si è posta in assoluta continuità con la precedente di Manuele Marcovecchio. Lo hanno affermato insistentemente in campagna elettorale e palesato nell’azione amministrativa successiva al 25 Maggio, giorno delle elezioni. Tanta attenzione e presenza numerosa di componenti della Giunta e del Consiglio Comunale in feste, cene sociali e passerelle varie, facendo di ogni occasione un’opportunità propizia di presenzialismo istituzionale non sempre appropriato e necessario”.
Si legge così in una nota del gruppo consiliare “Insieme per Cupello”, che prosegue: “A fronte di tanta presenza continuiamo a vivere i soliti problemi di sempre: abbandono nella cura della viabilità rurale, scarso decoro urbano, segnaletica stradale orizzontale e verticale inesistente, caos nei parcheggi, una cittadina per nulla ospitale con rifiuti buttati un po’ dappertutto e i poveri cittadini che si rivolgono agli amministratori per porre i loro problemi si sentono sovente rispondere che “…non ci sono i soldi per soddisfare le richieste avanzate”.
Però annotiamo con nostra grande meraviglia e stupore che, oltre ai soldi per finanziarie le varie associazioni e attività estive, adesso spuntano anche quelli per migliorare l’attività della comunicazione istituzionale.
E’ quanto emerge dalla lettura della delibera di Giunta Comunale numero 83 del 12/09/2019 avente per oggetto:AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DIIMPLEMENTAZIONE DELLA COMUNICAZIONE
ISTITUZIONALE DEL COMUNE DI CUPELLO. ATTO DIINDIRIZZO.(Che alleghiamo al presente comunicato stampa)
L’impegno di spesa è pari ad € 12.200,00 della durata sperimentale di anni 1.
L’incarico sarà affidato a personale esterno ed il bando curato dagli Affari Generali.
Non vogliamo pensar male che questa innovazione clamorosa, che l’amministrazione comunale improvvisamente si vuole dare,corrisponda a qualche pegno elettorale da pagare.
Al di là dell’utilità o meno di questa scelta che ci lascia alquanto perplessi, facendoci carico di quanto si eleva tra i cittadini, ci domandiamo: a fronte dei tanti e ancora irrisolti problemi che assillano la nostra comunità, era proprio prioritaria e necessaria questa spesa? Noi, al loro posto, non l’avremmo fatta”.

Related posts

Al via la V edizione del Premio Internazionale “Città del Galateo”

admin

Torna il Cineforum di San Giovanni Teatino

admin

Abruzzo, Di Stefano: “Condivido con la Lega gli stessi ideali. Di Salvini stimo il coraggio”

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy