Sport

Eccellenza, goleada Il Delfino Flacco Porto sull’Angizia Luco: al San Marco termina 4-1

Pescara. Pioggia di gol al S.Marco di Pescara dove Il Delfino Flacco Porto vince per 4-1 sull’Angizia Luco, al termine di una gara combattuto sin dalle primissime battute e decisa da autentiche perle griffate da Marzucco e Teraschi, entrambi nella ripresa.
Il match: Bonati senza gli indisponibili D’Alessandro J., Montuori, Sichetti e Silvestri, si schiera con un 4-5-1, Curri terminale offensivo e capitan Saltarin – tra i migliori in campo – nell’inedito ruolo di mezzala. Giordani, invece, non può disporre dall’inizio di Margagliotti ed opta per il tandem Guerra-Di Girolamo alle spalle di Santirocco. Ad arbitrare il signor Colonna di Vasto.
Ritmi altissimi già nella 1a parte di tempo, al 13′ Falso si rifugia in angolo dopo una punizione di Venditti. Dagli sviluppi stacca Guerra a non trova la porta. Poco più tardi, lo stesso n.7 apparecchia al centro per Di Girolamo che di destro prende il palo esterno. Ancora il classe ’89, rasoiata dal limite che termina fuori e scuote i portuali che alzano i ritmi e creano le prime palle gol: cross al bacio di Saltarin per Curri, colpo di testa alto. Ancora l’ex Celano, girata dal limite che non trova il montante e fa scendere i titoli di coda sulla 1a frazione.
Nel secondo tempo gli ospiti partono con il piede sull’acceleratore, D’Alessio costringe Falso agli estremi, calcio d’angolo. Dagli sviluppi, sponda di Santirocco per Albertazzi che da posizione propizia spara alle stelle.
Gli equilibri si spostano con l’uno-due micidiale de Il Delfino, che prima al minuto 66 trova la via del vantaggio con una magistrale punizione di Marzucco, poi un giro di lancette più tardi trova il raddoppio con l’eurogol di Teraschi che pesca il jolly da 40 metri, palla sotto l’incrocio dei pali.
Lo spirito luchese è ancora acceso ed al 76′ gli uomini di Giordani accorciano le distanze con Stornelli che direttamente da corner – da valutare l’eventuale tocco di un difensore portuale ma, comunque, il direttore di gara ha attribuito la rete al n.20 biancoazzurro – infila in rete con l’aiuto del palo.
Le speranze però durano poco, precisamente 2 minuti, quando Comparelli scende sulla fascia destra, serve all’indietro Marzucco che dal vertice destro dell’area beffa Ciccariello con un preciso pallonetto.
Gli uomini di Bonati gestiscono con le ultime energie rimaste il pallino del gioco, c’è ancora tempo per l’ultima sortita offensiva che porta all’atterramento di Teraschi, al 91′, in area: il contatto con il n.12 luchese è considerato penalty. Sulla battuta va l’esperto Marcelli che iscrive il definitivo 4-1.
Termina dunque così, Il Delfino F.P. batte Angizia e vola momentaneamente al terzo posto in classifica. Doccia gelata per il Luco, notevole il passo indietro dopo il pareggio contro la Torrese all’esordio.
Il Delfino Flacco Porto-Angizia Luco (0-0) 4-1
Il Delfino F.P.: Falso; Pesce, Marcelli, Giannini, Albanese (16′ st D’Alessandro); Saltarin, Comparelli, Marzucco, Falco (18′ st Teraschi); Curri, (5′ st Tine Morì), D’Incecco (18′ st Gobbo Career). Allenatore Bonati (squalificato). A disposizione: Gaspari, Bertozzi, Barretta, Alberico, Messina.
Angizia Luco: Sinato (28′ st Ciccariello), Ranieri, Imbriola (28′ st Cinquegrana), Ciaprini, Maceroni; Albertazzi, Venditti R., D’Alessio (28′ st Stornelli); Guerra (42′ st Margagliotti), Santirocco, Di Girolamo. Allenatore Giordani
A disposizione: Fellini, Fantozzi, Cherubini, Venditti E., Capaldi.
Arbitro Colonna della sez. di Vasto coadiuvato dagli assistenti Carchesio (Lanciano), Marollo (Vasto).
Reti: 21′ st, 33′ st Marzucco, 22′ st Teraschi, 31′ st Stornelli, 45′ st Marcelli da rigore
Note:
Spettatori circa 250
Ammoniti Albertazzi, Albanese, Imbriola, Gobbo, Cinquegrana
Recupero 1’pt, 4′ st

Related posts

Next Gen protagonisti al Challenger dell’Aquila

redazione

Pessimo finale, ma la Tombesi è pronta a ripartire

redazione

Stage del Foggia Calcio a Cupello

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy