Cronaca

Pizzoferrato, rinasce il Palazzo Baronale

Pizzoferrato. Il Comune di Pizzoferrato, a seguito della manifestazione d’interesse, ha assegnato la gestione del Palazzo Baronale all’Associazione Anahata presieduta dall’ungherese AngelaSchmel. Il Progetto presentato dall’Associazione prevede la realizzazione di un “Centro di Formazione e Ricerca sulla Crescita ed Evoluzione Personale”. Il Palazzo è stato ribattezzato dall’Associazione Anahata“IlGiglio” per via dei numerosi gigli che spontaneamente vi nascono intorno.
Il Palazzo Baronale di Pizzoferrato veniva realizzato a cavallo del quattordicesimo e quindicesimo secolo in cima alla montagna denominata “Nido del Falco”, una delle cime più suggestive dei Monti Pizzi, che alcune popolazioni del Sannio Carricino avevano scelto come rocca per realizzare il proprio centro di vita associata. Il Palazzo, dapprima residenza del Barone Del Monaco,conosceva momenti di splendida vitalità. Infatti, per esempio, diveniva residenza dell’imprenditore Cavaliere Vincenzo Melocchi, eclettico e stravagante personaggio, amico di Gabriele D’Annunzio e compare di Francesco Paolo Michetti,che vi fondava la prima casa cinematografica d’Abruzzo, la Teatina Film. Questa fu la prima casa albergo ad ospitare Sua Eccellenza Ettore Casati, che era giunto a Pizzoferrato nel 1925. Successivamente Casa Estiva di Spiritualità delle Suore di Carità dell’ImmacolataConcezione d’Ivrea ed infine ristrutturata come Centro Congressi, oggi per il Palazzo si apre una nuova fase di vita con la fondazione del Centro di speculazione psicofisica.
La presidentessa Angela Schmel è esperta Counselor per la guarigione nel cuore, con master Reiki metodo MikaoUsui, Karuna Master, Facilitatrice in Costellazioni sistemiche, master Drago Bianco, mappatura energetica del territorio, ricercatrice di tesori spirituali e coadiuvata da altri esperti di livello internazionale.
Presso il Giglio si sono già tenuti, come avvio di attività e in fase sperimentale, alcuni Corsi come ad esempio quelli di “Guida alla Conoscenza e Riconoscimento delle Erbe spontanee ed autoctone locali” a cura della Sibilla delle Erbe Maria Sonia Baldoni. Da questi primi momenti di formazione l’esperienza de “Il Giglio” è già approdata all’adesione al “Progetto della Rete della Casa e la Via delle Erbe”, erbe spontanee officinali, commestibili, ottime per infusi e per una sana alimentazione.
Nei prossimi giorni sono previste, per celebrare l’inizio delle attività del Centro, numerose iniziative di grande interesse, come la “Lettura dell’aura e allineamento energetico”, “La donna ciclica autodiagnostica del sangue mestruale” con la Counselor del femminile e crescita personale Amanda Louise Michel Arruzza e Angela Schmel in veste di operatrice olistica e custode dei luoghi, l’incontro pubblico “La Grande Dea Madre” alle 20,30 di venerdì 11 ottobre, presso la Sala Consiliare del Comune di Pizzoferrato, per celebrare la Madre Terra, e sabato 12 alla 21 “La cena al buio”, per sperimentare alti momenti esperienziali. Infine, con la maestra cilena Ivonne Vergara, si terrà un corso sulla tessitura dell’intento, una pratica che nell’ordire e tramare i fili crea la giusta tensione psicoemotiva nel prefiggersi il raggiungimento di un obiettivo. Per l’estate è poi previsto il grande evento denominato “Natura Fest”, poiché la prima cosa da fare è riprendere coscienza dell’importanza per la vita, non solo dell’uomo, ma della “Grande Dea Madre”, della Natura.

Related posts

La liberazione e la resistenza umanitaria tra Abruzzo e Vaticano durante la seconda guerra mondiale

redazione

Pescara: la Polizia arresta cittadino senegalese

redazione

A Bruxelles Apicoltura Luca Finocchio fa il bis

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy