Sport

Pescara Basket vince e convince! Vittoria netta a Silvi

Pescara. Prima trasferta in campionato per la Pescara Basket e secondo successo stagionale, espugnando Silvi con il punteggio di 89-65. Grande prestazione del collettivo pescarese, che ha costruito il match sull’intensità e la mentalità. Abnegazione in difesa e voglia di giocare di squadra: queste le chiavi di oggi, con tanti canestri ben costruiti, quattro uomini in doppia cifra e dodici giocatori mandati a referto. Bella dimostrazione di forza della truppa di coach Fabbri, che oggi ha fatto davvero vedere una bella pallacanestro.

Pescara Basket ha dominato il match ma Silvi Basket si è dimostrato un avversario di valore, con una ottima organizzazione sia dentro che fuori dal campo: in bocca al lupo alla società del Presidente Pasquale Peca per il campionato, che sicuramente darà soddisfazione all’ambiente. Derby nel cuore della famiglia Di Giorgio, con Daniele che si è distinto in campo con la canotta del Silvi ma è cresciuto con i colori della Pescara Basket addosso, dove ha lasciato un gran ricordo e oggi ha affrontato il fratello, il nostro Luca, presente nel roster biancazzurro.

La partita: tanti contatti in avvio e Pescara fatica a trovare il fondo della retina (7-3 per Silvi). Parecchi duelli sotto canestro: ovviamente Capitanelli non si fa intimidire dal tonnellaggio di Ail Fatah e ispira in prima persona il rientro e il sorpasso pescarese, concretizzato da Fornara e Kuntic (7-9). Silvi prova a riallungare, complice qualche errore di troppo al tiro dei biancazzurri, ma Pescara è sul pezzo: cinque punti di Fasciocco e il canestro e fallo di Nardi determinano il +5 ospite a fine tempino (15-20).

Coach Fabbri dà fiducia ai suoi under e viene ripagato dalle iniziative di Cocco e Policari (15-26). Pescara scappa sino al +11 con la sapiente regia di Nardi, poi un tiro impossibile di Piscione rimette in partita Silvi, che in quel momento faceva davvero fatica a realizzare. Adonide e compagni non si scompongono e riaccelerano subito, sia quando corrono in contropiede che quando costruiscono azioni ragionate. Quattro punti di fila di Daniele Di Giorgio tengono i locali attaccati al match, per il 31-40 che manda le squadre all’intervallo lungo.

Cinque punti di Adonide aprono la terza frazione; Kuntic ora incanta, prima con una tripla dall’angolo e poi con un assist di venti metri per Fornara, ma è la difesa la chiave del match, per inchiodare Silvi lungamente a quota 34 e volare sul +22 dopo venticinque minuti di gioco. Il carattere si vede anche a rimbalzo, dove tutti ben figurano. Nardi è on fire e Pescara scappa anche a +27, volando spesso e volentieri in contropiede e dando dimostrazione di organizzazione e supremazia. Subito spazio per gli altri componenti della panchina.

Il copione non cambia nel quarto parziale. La squadra continua a mostrare carattere difensivo, talento offensivo e organizzazione di gioco. Una tripla strepitosa di Fasciocco manda i suoi a quota ottanta. Esordio per Luca Di Giorgio e ampio spazio alla panchina, con Big Cap a riposo dopo un contatto sotto canestro e Adonide a dominare nel pitturato e segnare pure da tre punti. Pescara chiude alla grande 89-65 e procede a punteggio pieno la sua marcia in campionato.

Coach Fabbri: “Complimenti ai ragazzi, che in settimana hanno lavorato duro. Sono contento di aver mandato dodici giocatori a referto in una buona gara. Dobbiamo essere soddisfatti, a prescindere dal punteggio. Silvi è una buona squadra che renderà la vita dura a tutti: noi siamo stati bravi a giocare con la mentalità e l’intensità giusta. Abbiamo un po’ balbettato all’inizio dei primi due quarti, non prendendo le giuste misure; poi siamo entrati tutti in ritmo e abbiamo fatto ottime cose. Dobbiamo ancora migliorare su alcune piccole situazioni che però fanno la differenza, se vogliamo essere perfetti. Dobbiamo lavorare, lo sappiamo; ogni domenica dobbiamo alzare il nostro livello e ogni partita ci deve servire a crescere, a prescindere dall’avversario. So di avere degli under di valore e tutti ci hanno dato belle risposte: noi siamo tranquilli e sappiamo che dobbiamo far crescere i nostri ragazzi; mi piace ricordare che a parte Cap, Angelo Adonide e Kunta, gli altri senior sono un 1997 e un 1998 e gli altri sono tutti nati dal 2000 in poi: per noi è il segno che il lavoro con i giovani paga. Noi tutti, io in primis, vogliamo ricordarci sempre la nostra identità: una società che nasce per lavorare con i giovani. Non vogliamo mai perdere questa fortissima identità”.

Silvi Basket – Pescara Basket 65-89 (15-20; 31-40; 45-69)
Silvi Basket: Di Francesco 12, Di Blasio, Neri 10, Di Febo 6, Ait Fatah 13, Piscione 12, Sulpizii 4, Di Giorgio 8, Cancelli, Bragante NE. All. D’Alberto
Pescara Basket: Nardi 15, Fornara 15, Masciopinto, Kuntic 17, Di Giovanni, Capitanelli 5, Adonide 14, Pucci 2, Di Giorgio, Fasciocco 15, Policari 2, Cocco 4. Coach Fabbri.

Related posts

Coppa Italia, verso Pescara – Mantova: parla Zauri

redazione

Caffè Mokambo si lega alla Teate Basket

redazione

Il Real Giulianova ferma la vicecapolista Matelica: al Fadini è 0-0, ma quanto rammarico! VIDEO

francescorapino

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy