Sport

Raupys esalta Foligno: un brutto Lanciano su arrende 83 a 91

Lanciano. E’ ancora da rinviare l’appuntamento del Lanciano con la prima vittoria interna della stragione: al termine del terzo turno del Campionato di Serie C Gold 2019 – 2020 è infatti la Ubs Foligno a fare festa sul parquet del Palazzetto dello Sport. I falchi umbri guidati dal lituano Raupys (29 i punti totali per il giocatore baltico) s’impongono con il risultato di 83 a 91. Vittoria sicuramente meritata quegli degli uomini di coach Pierotti che con il successo di oggi mantengono la vetta della classifica, dimostrandosi forse, più di una semplice sorpresa di inizio stagione. Dal canto suo il Lanciano visto oggi ha molto su cui meditare e non basta la seppur pesante assenza del suo regista Fabio D’Eustachio a spiegare una gara in cui i Frentani si sono sempre trovati ad inseguire il Foligno, capace in alcuni momenti della gara di infliggere dei passivi molto pesanti. Un Lanciano che non ha saputo sfruttare appieno né il peso dei suoi lunghi sotto le plance né tantomeno la precisione dell’arco dei suoi tiratori che invece nello scorso turno ad Assisi erano stati spesso decisivi per le sorti dei rossoneri. Non sono bastate infine alla truppa di Corà le prestazioni comunque buone di PovilasCukinas e Dusan Ranitovic che hanno provato a tenere a galla il Lanciano: è’ vero siamo solo all’alba di una stagione che si prospetta lunga ed impegnativa ma l’Unibasket in attesa di ritrovare le sue certezze e i suoi punti di forza dovrà continuare a lavorare sodo per cercare già domenica prossimo a Ponte San Giovanni di Perugia, un successo importante per far rinascere la giusta grinta e quella cattiveria agonistica che siamo certi, non manca a nessuno dei ragazzi.

Questa la cronaca del match:
Il Lanciano va in campo con Luca D’Eustachio, Mordini, Martelli, Ranitovic e Cukinas, mentre gli ospiti optano per Rath, Tosti, Mariotti, Raupys e Karpuk. Il primo quarto dopo l’iniziale equilibrio vede gli umbri trovare il primo vantaggio parziale (4-8) con Karpuk. L’Unibasket però ricuce prontamente impattando il risultato grazie a Cukinas e Agostinone. Martino dalla lunetta trova il primo vantaggio frentano ma Mariotti ed una bomba di Anastasi permettono agli umbri di tornare a condurre. Eraldo Nikoci trova i primi canestri della sua gara ma l’Ubs chiude comunque in vantaggio la prima frazione grazie ai centri Guerrini e Rapuys. Nel secondo quarto la musica non cambia ed è ancora Rapuys con Guerrini a lanciare gli umbri sul + 6 (16+22) : il Lanciano fatica a trovare la via del canestro così ad approfittarne sono ancora i biancorossi che con il neo entrato Donati allungano sul + 8 (18-26). La tripla di Mordini ed il tap-in di Cukinas frenano la fuga degli umbri che però vanno di nuovo a bersaglio con lo scatenato Raupys e l’ottimo Mariotti (26-39). Ancora Cukinas e Mordini cercano di rimettere i Frentani in scia, ma Rath e Raupys inibiscono prontamente ogni tentativo di rimonta. dei padroni di casa. L’Unibasket non molla è grazie al buon momento di Diego Martino si riporta ad un solo possesso di differenza (45-47). Il primo tempo va però in archivio con il lini break dei falchi che grazie alla bomba di Karpuk e ai liberi di Mariotti vanno a riposo sul 45-52. Il terzo quarto si apre così come si era chiuso: l’Ubs trascinata dai centri di Marotti, Tosti e Raupys dilaga fino al + 18 (53-71) scavando quel gap che si rivelerà decisivo per le sorti della partita: il Lanciano ci prova e grazie a Nikoci, Ranitovic e Luca D’Eustachio si riporta fino al momentaneo -6 (67-75) che tiene ancora in bilico la gara. Nonostante il buon momento di Ranitovic, gli umbri riescono sempre a rispondere colpo su colpo grazie al duo Mariotti – Raupys. L’Unibasket capisce che è arrivato il momento di forzare la mano e grazie ad una bomba di Ranitovic e al canestro di Cukinas si rifà pericolosamente sotto (78-80): capitan Martelli fallisce la tripla del possibile sorpasso ed ancora l’onnipresente lituano Raupys riporta sul + 4 i falchi. E’ ancora il serbo Ranitovic a tenere in vita il Lanciano ma Karpuk e Rath trovano dalla lunetta i punti che permettono all’Ubs di mantenersi avanti: Tosti riporta ad 8 le distanze di differenza tra i due team ed il canestro finale di Luca D’Eustachio serve solo a rendere meno amaro il passivo: il Lanciano cade ancora tra le mura amiche con il risultato finale di 83 a 91.

Unibasket Lanciano – Lucky Wind Foligno 83-91

Lanciano: Cukinas 16, Martelli 8, Ranitovic 27, D’Eustachio L. 6, Mordini 7, Martino 5, Andreoli ne, Agostinone 7, Daja, D’Eustachio F. ne, Nikoci 7, MaralossouDabangadata. All. Corà

Foligno: Tosti 7, Rath 9, Mariotti 17, Raupys 29, Karpuk 9, Guerrini 4, Anastasi 6, Marani ne, Marchionni 2, Mazzoli ne, Donati 8, Dolci. All. Pierotti

Parziali: 19-16, 26-36, 22-23, 16-16.
Progressivi: 19-16, 45-52, 67-75, 83-91.
Usciti per 5 falli: Karpuk (Foligno)

Arbitri: Pisetta e Marianetti

Related posts

Due acquisti per il Real Giulianova

redazione

Chieti show all’esordio: 5 a 0 al Martinsicuro

admin

A Valdiceppo la Magic si gioca il secondo posto

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy