Economia

Sevel, Fiom: “Il fermo produttivo non ricada sulle Lavoratrici e sui Lavoratori”

Pescara. “Visti gli approfondimenti legali in corso nell’area stampaggio dello stabilimento di Casino, le linee dello stabilimento della Sevel continuano ad essere ferme.

Purtroppo, quello che sta accadendo è legato alla morte di un Lavoratore ed è giusto che la magistratura faccia il suo corso, ma questa tragedia ha evidenziato tutti i limiti del processo produttivo.

La decisione dell’azienda di comunicare ai Lavoratori “turno per turno” la non ripartenza mette in sofferenza le Lavoratrici e i Lavoratori della SEVEL e dell’indotto.

La FIOM ritiene necessario tenere un incontro per garantire ai Lavoratori gli strumenti utili a tutelare le Lavoratrici e i Lavoratori della SEVEL e dell’indotto.

È preoccupante che il fermo di Cassino abbia dimostrato la debolezza del sistema produttivo e organizzativo della SEVEL.

Troviamo singolare che si sia costruito un modello organizzativo “dipendente” da singole postazioni di mono-fornitori.

Qualsiasi evento che può creare un fermo produttivo, ha evidenziato che a nulla serve farsi un contratto nazionale ad uso e consumo proprio, a nulla serve limitare la contrattazione, a nulla serve avere mano libera sui tempi e ritmi dei lavoratori, a nulla serve avere le deroghe sui riposi, quando un granello di sabbia può bloccare il grande ingranaggio di FCA evidenziando tutta la fragilità di un sistema organizzativo e produttivo.

È opportuno aprire un confronto serio per garantire il futuro produttivo della SEVEL e dell’indotto”. Si legge così in una nota del segretario generale di Fiom Abruzzo Molise, Alfredo Fegatelli.

Related posts

A L’Aquila conferenza del professor Luigino Bruni

redazione

Gramburger all’Host di Milano

redazione

Seconda tappa Roadshow di Fondimpresa Abruzzo “Fondimpresa: finanzia La competitività della tua azienda”

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy