Cultura e eventi

M5S: “La cantonata sugli allegati forse costa il ritardo alla Regione Abruzzo”

L’Aquila. Si accende ancor di più il dibattito sulla mancata adozione entro il 31 gennaio 2017 del piano triennale per la prevenzione anti corruzione del 2017 /2019. “Il Direttore Gerardis” commenta Domenico Pettinari dopo le dichiarazioni a mezzo stampa della stessa “dovrebbe davvero leggere bene le carte dell’Anti corruzione per evitare che la Regione Abruzzo faccia delle brutte figure anche con l’Anac. Dopo aver appreso del nostro esposto” continua Pettinari “ la Gerardis replica a mezzo stampa sostenendo che l’Anac ha fornito una proroga alle regioni che hanno sede legale nei comuni colpiti dal sisma. Ma come si vede dagli allegati, tra i comuni segnalati dall’Anac come beneficiari della proroga non vi sono né L’Aquila né Pescara, che sono proprio quelli dove la Regione Abruzzo ha la sede legale”.
“Il direttore generale non è l’ultimo dei dipendenti della Regione Abruzzo” incalza Pettinari “e dovrebbe saper leggere le carte, noi lo pretendiamo e segnaleremo anche questa dichiarazione del Direttore all’Anac”.
“In quanto all’auspicio sulla collaborazione, richiesto sempre dal Direttore Gerardi, Le ricordiamo che ieri abbiamo presentato i 13 passi che secondo noi dovrebbe fare la Regione verso la trasparenza e l’anticorruzione, ed abbiamo richiesto, per far sì che ci sia attuazione completa, un Ufficio per la trasparenza e l’Anticorruzione, le nostre proposte sono lì in attesa di essere attuate”.

Related posts

Il settembre podistico dei Runners Chieti

admin

A Pescara finale e finalissima di Italia Gioca 2018

admin

La Polizia Stradale di Chieti e Vasto sud arresta un ricercato

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy