Cultura e eventi

Linda May Han Oh: una protagonista indiscussa della scena jazz mondiale a Jazz ‘n Fall 2019. Il quintetto della contrabbassista in concerto a Pescara

Pescara. Mercoledì 6 novembre 2019, l’edizione 2019 di Jazz ‘n Fall prosegue con il concerto del Linda May Han Oh Quintet – formazione composta da Linda May Han Oh al contrabbasso, Will Vinson ai sassofoni, Fabian Almazan al pianoforte, Matthew Stevens alla chitarra e Eric Doob alla batteria. Il quintetto presenta i brani contenuti in “Aventurine”, il nuovo lavoro pubblicato dalla contrabbassista per Biophilia Records.

Una delle figure più interessanti del panorama jazzistico internazionale presenta la sua musica creativa e sempre in evoluzione: i brani di Linda May Han Oh riflettono, infatti, una visione moderna del jazz, una musica aperta al dialogo con altri contesti musicali e alla sintesi tra scrittura e improvvisazione. Un talento di grande spessore che si esprime sia nei lavori a proprio nome che al fianco di grandi stelle del jazz attuale come Pat Metheny e Dave Douglas.

Jazz ‘n Fall 2019 è una rassegna organizzata dalla Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” e si svolge all’interno del cartellone musicale del sodalizio pescarese.

Il concerto si terrà al Teatro Massimo di Pescara, alle ore 21. Il prezzo del biglietto di ingresso al singolo concerto è di 20 euro.

La musica di Linda May Han Oh è solida e senza compromessi e raccoglie il testimone dalle vicende più recenti del jazz per offrire una sintesi e un contributo personale alla scena jazzistica odierna. Una musica dalla visione ampia, concreta e coerente, dove trovano spazio il mondo classico – nei brani di “Aventurine”, è presente anche un quartetto d’archi – e le pulsioni delle avanguardie, la storia del jazz e le tensioni contemporanee.

La figura artistica della contrabbassista racconta molto bene il percorso jazzistico delle nuove generazioni. Una sintesi tra riferimenti provenienti da contesti diversi e continuamente rimessi in gioco. È quanto emerge dai suoi lavori più recenti – Walk against the wind del 2017 e Aventurine, pubblicato quest’anno – e lo rivela la sua presenza al fianco di musicisti di altissimo livello, come ad esempio Pat Metheny e Dave Douglas.

Anche nell’edizione 2019, Jazz ‘n Fall rinnova il senso dato a questa nuova stagione della rassegna, un ponte, cioè, tra quanto prodotto da musicisti esperti, stimati e diventati grazie alle incisioni e alle esperienze dei veri e propri capiscuola, e i talenti delle nuove generazioni. Una staffetta tra generazioni e stili espressivi, tra intenzioni, riferimenti e provenienze geografiche. Raccogliere – e sviluppare secondo coordinate diverse – l’idea di una musica capace di sfuggire alle definizioni più stringenti per ritrovare le radici comuni nella condivisione e nell’improvvisazione: un approccio creativo e libero da troppi schemi precostituiti per dialogare con il mondo e raccontarne l’attualità.

“New Bottle, Old Wine” è il motto scelto dal Direttore Artistico Lucio Fumo alla ripartenza di Jazz ‘n Fall: è un modo per sottolineare proprio questo significato intimo. Ed è il senso del percorso che prende le mosse dal Cross Currents Trio – progetto che unisce tre personalità importanti come Dave Holland, Zakir Hussain e Chris Potter – e arriva al nuovo lavoro della contrabbassista Linda May Han Oh, passando attraverso esperienze più vicine alle tradizioni del jazz come il piano solo di un Maestro di questo formato quale è Kenny Barron e il fluido organ trio di Daniele Cordisco.

Jazz ‘n Fall si conclude lunedì 11 novembre con un doppio concerto: sul palco del Teatro Massimo si esibiranno Kenny Barron in piano solo e il Daniele Cordisco Organ Trio feat Pat Bianchi, formato da Daniele Cordisco alla chitarra, Pat Bianchi all’organo Hammond e Giovanni Campanella alla batteria.

Venerdì 8 novembre, al Teatro Circus di Pescara, il cartellone musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” presenta il primo progetto speciale della stagione: l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara, diretta da Andrea Di Mele, eseguirà la Sinfonia n. 1 in Re maggiore “Il Titano” di Gustav Mahler.

La stagione artistica della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” sarà accompagnata dal supporto del Main Partner Fondazione PescarAbruzzo e dell’Istituto Acustico Maico.

Nella sezione “Press Office” del sito della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” (socteatromusica.it/press-area) sono disponibili tutte le foto in alta risoluzione degli artisti presenti nel cartellone.

Related posts

Chieti, nomina nuovo Organismo Indipendente di Valutazione: mozione dell’Udc

admin

Asl Chieti: ‘Accertamenti in corso su sospetto caso di meningite’

admin

M5S: “D’Alfonso deve dimettersi, l’Abruzzo in ostaggio della sua carriera personale”

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy