Politica

Pescara: “Modifiche Dup irricevibili”. Rifondazione sostiene mobilitazione

Pescara. “Il Consiglio Comunale bocci le modifiche al DUP proposte dalla giunta di centrodestra.

Perchè cementificare le aree a rischio idraulico come quelle Ex COFA chiudendo ulteriormente la vista mare che dovrebbe essere un elemento essenziale di riqualificazione urbana.

Dopo lo stop alla speculazione di Pescara Porto sarebbe diabolico riprendere l’attività edificatoria nell’area, con la proposta di trasferimento del polo universitario, quando esistono alternative già pianificate nell’area adiacenti a Viale Pindaro. Semmai andrebbe abrogata la sconsiderata legge edilizia regionale che ha di fatto annullato la possibilità di fare un piano particolareggiato.

Abbiamo bisogno di interventi di mitigazione del rischio idraulico, non di favorire la cementificazione della costa già duramente sfregiato dalla speculazione edilizia.

Le giuste esigenze del Liceo coreutico non possono essere soddisfatte con lo sfratto dell’unico centro di aggregazione giovanile a Pescara, visto che la soluzione della ex scuola di Villa Fabio non copre affatto le esigenze di aule e laboratori di cui gli studenti hanno bisogno. È forte il sospetto che si voglia cancellare un luogo di aggregazione giovanile perché non conforme alla maggioranza comunale.

Rifondazione Comunista sostiene la mobilitazione prevista per domani durante il consiglio comunale per il ritiro del provvedimento di modifica del DUP”. Si legge così in una nota di Maurizio Acerbo, Segretario nazionale Prc-Se e Corrado DI SANTE, Segretario Federazione di Pescara Prc-Se.

Related posts

Tre spettacoli non convenzionali al Comunale di Teramo chiudono il Festival RED

admin

Giuliano Teatino, l’albero della vita

admin

Il giorno della decadenza oscura: Sowing Storms dei Jumpscare è online

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy