Cronaca

Enrico Mentana a Francavilla per ricordare Sandro Provvisionato

Francavilla al Mare. Si terrà sabato pomeriggio, 23 novembre, alle ore 18, l’incontro sul giornalismo consapevole ricordando la lezione di Sandro Provvisionato.

Ha cercato di far luce sull’attentato di Via D’Amelio a Palermo, nel quale persero la vita il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta. Sulle bombe alla stazione di Bologna e a Piazza Fontana (Milano). Ha raccontato il disastro del traghetto Moby Prince, nel quale morirono 140 persone sulle 141 a bordo. Si occupò del caso-Moro e della stage di Ustica.

Insieme a Toni Capuozzo, è stato creatore e conduttore della trasmissione Terra, un programma televisivo di approfondimento giornalistico in onda sulle reti Mediaset.

Sandro Provvisionato, già direttore di Radio Città Futura, capo redattore dell’Ansa per la quale si occupò anche di Esteri e terrorismo, inviato speciale de L’Europeo e capo della cronaca al Tg5, verrà ricordato sabato 23 novembre, alle ore 18:00, a Palazzo Sirena a poco più di due anni dalla sua scomparsa (avvenuta il 30 ottobre 2017), nel corso di un incontro sul giornalismo consapevole al quale parteciperanno, tra gli altri, il direttore del Tg di La7, Enrico Mentana; l’onorevole Gero Grassi, promotore della proposta di legge per la Commissione parlamentare di inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro, che iniziò i suoi lavori il 2 ottobre 2014; il Senatore Primo Di Nicola, giornalista de L’Espresso e de Il Fatto Quotidiano, già direttore de Il Centro.

L’incontro, organizzato Laura Lisci – moglie di Sandro Provvisionato – e patrocinato dal Comune di Francavilla al Mare, sarà moderato dalla giornalista e scrittrice
Stefania Limiti.

Sandro Provvisionato, oltre ad essere un grande amico di Francavilla dove spesso tornava dopo averci trascorso la sua infanzia, è stato, tra l’altro, un inviato di guerra in Kosovo, Libano ed Iraq, un reporter in prima linea come il nostro concittadino Antonio Russo, assassinato barbaramente in circostanze misteriose a Tbilisi, in Georgia, dove si trovava per testimoniare le violenze nei confronti della popolazione locale.

Related posts

Commercio, turismi e servizi. Uiltucs: “In Abruzzo serve una svolta”

admin

San Giovanni Teatino, al via la riqualificazione di via Amendola

redazione

Polizia di Stato: 50° anniversario dell’istituzione della Sezione ANPS Pescara

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy