Cronaca

Pescara, bici e carrozzine elettriche nella Riserva Dannunziana

Pescara. La riserva Dannunziana a misura di disabilità. Questo l’obiettivo insito nel Disciplinare che il Comune ha approvato nell’ultima giunta e che il vicesindaco Gianni Santilli e l’Assessore all’Ascolto Sociale Nicoletta Di Nisio hanno voluto illustrare nella Conferenza stampa tenutasi oggi in Sala Giunta, in occasione della Giornata Mondiale della Disabilità
Il vicesindaco ha riassunto brevemente le fasi di un progetto che era partito due anni fa con l’acquisto di 10 biciclette elettriche e 4 carrozzine elettriche specificamente allestite per il movimento su terra accidentata, mezzi che fino a pochi giorni fa giacevano inutilizzati nei magazzini dell’Aurum.
“I mezzi sono stati acquistati 2 anni fa e collaudati l’anno scorso – ha spiegato il vicesindaco – a fronte di una spesa di 50mila euro. Oggi finalmente abbiamo tutte le carte in regola per poter permetterne la fruizione a chi desidera usarle all’interno della riserva, che include i parchi e le strade inserite nel PAN.”
Il Responsabile del Servizio Verde Pubblico e Parchi, Mario Caudullo, ha sottolineato che i mezzi furono acquistati con un finanziamento europeo che prevedeva la fornitura di biciclette elettriche e carrozzine per disabili all’interno delle aree verdi, alfine di realizzare percorsi inclusivi per chiunque avesse problemi di deambulazione. Il gestore però non ha potuto mai farle attivare per mancanza di un disciplinare di erogazione che ne regolava l’uso. Con la delibera approvata in Giunta, l’attuale gestore, il Consorzio De Rerum Natura, potrà finalmente avviarne l’erogazione e i cittadini potranno utilizzare i mezzi parcheggiati davanti all’Aurum.
“La tariffa, per le biciclette elettriche – ha spiegato Caudullo – è stata fissata a 5 euro per 4 ore. Chi non le riporta entro l’orario stabilito, dovrà pagare un sovrapprezzo di 10 euro. Chiunque invece voglia usarle per tutta la giornata dovrà pagare 15 euro. Per le carrozzine elettriche le prime quattro ore saranno gratuite, ma superato tale orario si pagherà 10 euro. Usarle per tutta la giornata costerà 10 euro. Si potrà andare con i mezzi all’interno dei percorsi tracciati nei parchi e nelle strade afferenti i parchi e inclusi nel PAN, che arriva fino al Mare e ingloba anche quattro stabilimenti balneari. Sarà pertanto possibile utilizzare le carrozzine per conoscere il parco e per spingersi fin sulla riva del mare.”
Alla conferenza stampa hanno partecipato anche i rappresentanti delle associazioni “Carrozzine determinate “ e ANMIC, che hanno ringraziato l’amministrazione per l’importante progetto invitandola altresi a lavorare ancora più in sinergia con i disabili per trovare e migliorare i percorsi di inclusione.

Related posts

Lo Sci Club Aterno celebra una stagione straordinaria di Ludovica e Marina

redazione

Chieti: protocollo d’intesa per favorire l’informatizzazione delle micro, piccole e medie imprese locali VIDEO

admin

Piano di Emergenza in Aeroporto

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy