Politica

Montesilvano, Rifondazione Comunista: “Natale amaro per le lavoratrici delle mense”

Pescara. “Nei giorni scorsi le organizzazioni sindacali FILCAMS-CGIL e UilTucs, comune di Pescara e Serenissima Ristorazione Spa, che si occupa del servizio mense sia Pescara che a Montesilvano, hanno sottoscritto uno storico accordo che prevede per le lavoratrici e i lavoratori la non sospensione dei contratti durante la chiusura delle scuole per le festività come ad esempio a Natale, nel territorio del comune di Pescara. Un accordo che restituisce dignità e salario a chi ogni giorno si occupa di fornire il pasto ai bambini e alle bambine delle scuole pescaresi.

E a Montesilvano? Purtroppo anche questo Natale le lavoratrici e i lavoratori della Serenissima in servizio nelle scuole cittadine avranno il contratto sospeso. Non saranno

versati contribuiti pensionistici, la quota della tredicesima, con la sensibile riduzione dello stipendio. Il blocco dei contratti da parte della Serenissima avviene ogni volta che il servizio non viene erogato: feste patronali, festività come 1 novembre, 1 maggio, 25 aprile, sospensione didattiche durante il Carnevale.

Un danno economico rilevante e stipendi che si riducono al minimo, visto che i lavoratori in maggioranza donne sono sono occupati per sole 2/3 ore al giorno.

È assurdo che lavoratrici con lo stesso contratto, per lo stesso servizio presso la medesima azienda a pochi chilometri di distanza abbiano trattamenti diversi, si chiede semplicemente di poter usufruire durante la sospensione didattica di ferie e permessi senza la brutale sospensione del contratto.

Come ha fatto la giunta di Masci a Pescara, la giunta De Martinis ha il dovere di schierarsi al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori, per il medesimo trattamento tra Pescara e Montesilvano come auspicato dalle organizzazioni sindacali. Rivolgiamo medesimo appello a tutto il consiglio comunale sia alla maggioranza che all’opposizione PD e M5S affinchè si facciano promotori in consiglio questa richiesta di civiltà”. Si legge così in una nota di Corrado Di Sante, segretario provinciale Rifondazione Comunista.

Related posts

Il Coro Folkloristico Teatino protagonista con canti popolari

admin

Il capogruppo del centrodestra al Comune di Ortona invita i consiglieri dal notaio: “Mani nelle tasche dei cittadini, occorre fermare questo scempio”

redazione

M5S Pescara: “Basta gettonificio! Regole certe e rigorose per l’erogazione dei gettoni di presenza in Consiglio”

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy