Politica

Artigianato, Febbo: “Attenzione per un comparto che crescerà”

L’Aquila. “Clamoroso abbaglio da parte dei rappresentanti degli artigiani abruzzesi che lamentano l’inverosimile. Oltre a confermare le risorse che sono state assegnate negli anni scorsi e a finanziare attività che si rifanno al mondo dell’artigianato, negli incontri già avuti con gli stessi abbiamo già esplicitato la nostra strategia per la tutela e lo sviluppo del settore”. Questo il commento dell’Assessore Regionale Mauro Febbo alle dichiarazioni delle associazioni di categoria dell’artigianato.

“Avrebbero già dovuto comprendere e capire che gli scenari economici e finanziari sono mutati rispetto al periodo a cui vorrebbero riferirsi. Dal mio insediamento – prosegue Mauro Febbo – ho dimostrato la mia attenzione nei confronti del comparto. La Regione non ha dimenticato l’artigianato e tanto meno il commercio abruzzese, ma sta implementando un cambiamento di rotta che porterà i suoi risultati se tutti, anziché creare sterili polemiche sulla stampa, più a danno che a beneficio del comparto, collaborassero nel comune intento. Siamo convinti che sia necessario intercettare e spendere tutte le opportunità offerte dalla Comunità Europea e a tal fine, nella riorganizzazione del dipartimento dello Sviluppo Economico, abbiamo inserito la creazione di un ufficio destinato proprio all’artigianato. Abbiamo, peraltro, investito 3.3 milioni di euro nei contratti d’innovazione che genereranno circa 250 milioni di investimenti di cui fruiranno anche queste aziende. Il progetto di rilancio dell’artigianato non passa solo attraverso l’assessorato allo sviluppo economico, ma anche attraverso un coordinamento di competenze con altri assessorati, come quello al lavoro e formazione che si è già attivato con altre iniziative di sostegno, di cui mi farò garante e promotore”.

“Nel corso di questi primi mesi del mandato abbiamo già dimostrato la nostra disponibilità e capacità di dialogo. Avremmo anche voluto dar prova di ascolto, ma dai rappresentanti degli artigiani non sono pervenute proposte. Al fine di far crescere il comparto – conclude Mauro Febbo – tra i buoni propositi del nuovo anno, credo che gli stessi farebbero bene ad investire su un confronto costruttivo piuttosto che nella ricerca di pubblicità”.

Related posts

Pescara perde l’Ironman 2019, il commento di Berardino Fiorilli (Azione Politica Pescara)

redazione

Teramo, concerti di fine anno del Liceo Musicale Delfico

admin

Regionali, Rosa Pestilli (AP): “Ambulatori e poliambulatori sanitari opportunità per l’intero sistema sanitario abruzzese”

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy