Cronaca

I 40 anni della Pro Loco di Abbateggio

Abbateggio. DOMENICA 29 DICEMBRE 2019 la PRO LOCO di ABBATEGGIO ha festeggiato i 40 ANNI DI ATTIVITÀ ASSOCIATIVA con una serata di emozioni e ricordi.
Un traguardo che ci racconta di una comunità che ha saputo rinnovare da 40 anni lo spirito del vivere e del costruire insieme, per affrontare insieme il presente e il futuro consapevoli della propria memoria storica! Senza la Pro loco una comunità perde la sua identità e si smarrisce!
In questi quarant’anni abbiamo costruito tanto ed è stato importante, domenica sera, assieme ai Presidenti della Pro loco di Abbateggio che si sono avvicendati dal 1979 a oggi, Gabriele Di Iulio, Nunzio Di Marco, Sergio Di Marco, Gabriele Di Pierdomenico, Antonio Di Marco, Enza Di Marco, Pepino Cafarelli, Pasquale Di Marco, Deborah Di Giacomo, Fabrizio Di Giacomo, Maria Stella D’Attilio, alla nostra amica e già dirigente nazionale dell’UNPLI Paola Di Francescantonio, al sindaco Gabriele Di Pierdomenico e al presidente regionale dell’ENDAS Simone D’Angelo, ricordare tutte le nostre iniziative realizzate sempre con passione e insieme ai nostri amici, ricordando le persone che non ci sono più, ma che abbiamo sempre nel cuore e rivolgendo il pensiero a coloro che sapranno accogliere l’eredità di questi 40 anni, bagaglio indispensabile per affrontare le sfide a cui siamo chiamati tutti, consapevoli che i grandi obiettivi passano attraverso piccoli passi e piccoli gesti!
La storia della nostra Pro loco è la storia di un’associazione che costituisce una risorsa insostituibile per la comunità locale e insieme ne abbiamo ripercorso le tappe fondamentali.

La Pro loco di Abbateggio:
• è stata la prima associazione a costituirsi ad Abbateggio;
• ha organizzato il primo veglione di capodanno pubblico nel 1979;
• ha organizzato il veglione di carnevale per la prima volta ad Abbateggio nel 1980;
• ha ideato e organizza la FESTA DEL FARRO, giunta quest’anno alla 27 edizione; un’importante manifestazione diventata un appuntamento di interesse turistico anche per la conoscenza della produzione e trasformazione del farro, oltre che come piatto tipico nei locali ristoranti. Ad Abbateggio il farro è stato riscoperto tra le sementi di antiche famiglie contadine locali e da anni è oggetto di attenzioni da parte di piccoli produttori locali e della Pro Loco, che ha fatto sua la battaglia per la reintroduzione nella alimentazione moderna di questo antico cereale dalle sorprendenti e benefiche proprietà alimentari.
• è tra gli ideatori del Premio Nazionale di Letteratura naturalistica Parco Majella, giunto quest’anno alla 22 edizione;
• organizza eventi e serate di beneficienza per raccogliere fondi per l’UNICEF: la grande tombolata di beneficenza è un evento oramai diventato una consolidata ed immancabile tradizione per il nostro Paese e di cui mi feci promotore per la prima edizione nel 1994, quando ero Presidente di Pro loco al primo mandato e presi contatto con la Presidente regionale UNICEF Abruzzo Anna Maria Monti! Da allora abbiamo raccolto in totale più di € 30.000 e da qualche anno, oltre a questo appuntamento natalizio, organizziamo raccolte fondi anche per sostenere la ricerca scientifica sul Neuroblastoma e per l’AIL. Un piccolo Paese….dal cuore immenso!
• nel 1996 ha condotto una ferrea e ferma opposizione alla realizzazione di una mega discarica ad Abbateggio, rendendo il Paese un emblema della lotta per la legalità e a difesa dell’ambiente;
• È tra i soci fondatori del GAL Terre Pescaresi;
• È tra i soci fondatori del Consorzio turistico Terre di Abbateggio;
• ha contribuito alla realizzazione del monumento ai caduti;
• ha organizzato la Festa dell’emigrante;
• ha partecipato ai “Giochi d’estate all’ombra della Majella” vincendo la prima edizione nel 1991 nella competizione tra 10 Pro loco;
• ha avviato la ricerca storica su Abbateggio;
• ha promosso molti eventi ricreativi e culturali, come il Tendone del Natale, Convegni sulla donna, sull’archeologia, giornate ecologiche, gite turistiche, concerti, giochi popolari;
• ha organizzato numerose riunioni informative con i cittadini affinché, con il sostegno di finanziamenti mirati, avviassero attività imprenditoriali come operatori turistici ed oggi Abbateggio è un punto di riferimento per un turismo di qualità delle aree montane!!

Infine, qualche curiosità..
– il primo direttivo si è insediato il 28.12.1979
– il primo Presidente della Pro loco di Abbateggio è stato Gabriele Di Iulio.
– Chi ha presieduto più a lungo la Pro loco è stato Antonio Di Marco, per 11 anni.
– Fabrizio Di Giacomo è stato il presidente con la carica più breve, 3 mesi.
– La prima donna Presidente è stata Enza Di Marco.
– Due Presidenti di Pro loco sono poi diventati Sindaco di Abbateggio: Antonio Di Marco e Gabriele Di Pierdomenico.
– L’attuale direttivo è costituito per l’80% da donne, compreso il presidente Maria Stella D’Attilio.

La Pro loco di Abbateggio incarna lo spirito delle parole di Italo Calvino ne “Il Barone rampante”:
“Capì questo: che le associazioni rendono l’uomo più forte e mettono in risalto le doti migliori delle singole persone, e danno la gioia che raramente si ha restando per proprio conto, di vedere quanta gente c’è onesta e brava è capace per cui vale la pena di volere cose buone (mentre vivendo per proprio conto capita più spesso il contrario: di vedere l’altra faccia della gente, quella per cui bisogna tener sempre la mano alla guardia della spada)”.

Related posts

La “d’Annunzio” ha attivato una convenzione per fornire gratuitamente ai suoi studenti con reddito all’estero il servizio di elaborazione dell’ISEE-U parificato

redazione

Covid-19, intensificazione dei controlli nei luoghi della movida pescarese

redazione

Ortona, inizia la stagione scolastica con la riapertura dei servizi educativi comunali

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy