Sport

La sezione arbitri di Pescara vince a Roma la RefereeRun con Matar Diop e Giorgia Monti

Roma. Successo per la sezione arbitri della sezione di Pescara “Domenico Allegrino” alla terza tappa della RefereeRun, il campionato di corsa su strada dell’Associazione Italiana Arbitri. Martedì 31 dicembre a Roma, all’interno della classica We Run Rome, si è tenuta la terza tappa dell’edizione 2019/2020 della manifestazione (giunta alla quinta edizione) riservata agli associati dell’A.I.A. – F.I.G.C. e che si corre sulla distanza dei 10 chilometri.

La sezione di Pescara, alla sua seconda partecipazione in questa manifestazione, ha ottenuto un risultato straordinario. Primo posto assoluto con Matar Diop, che ha conquistato anche la categoria Under 30, e primo posto nella categoria femminile con Giorgia Monti.

Matar Diop, che è stato premiato dal componente del Comitato nazionale dell’A.I.A., Umberto Carbonari, ha percorso i 10 chilometri di gara in 36 minuti e 12 secondi. A lui anche la vittoria nella categoria Under 30. L’arbitro di Pescara ha migliorato anche il suo record personale nella RefereeRUN: lo scorso anno aveva ottenuto un buon terzo posto di categoria con il tempo di 39’50’’. Per la sezione di Pescara è stato un trionfo anche nella categoria donne con la vittoria di Giorgia Monti, che ha percorso i 10 chilometri in 45’48’’. A premiarla è stato il presidente del CRA Lazio ed ex assistente della Serie A, Giulio Dobosz.

Per quanto riguarda gli assoluti al secondo posto si è classificato Sandro Lisi della sezione di Olbia con il tempo di 36’51’’ (primo posto nella categoria 30-44), mentre terzo assoluto è stato Giovanni Cascavilla (Molfetta) con il tempo di 40’44’’ (secondo posto nella categoria 30-44). Per quanto riguarda la categoria Over 45 si è imposto Marco Vacchini della sezione di Biella con il tempo di 40’45’’. La sezione di Nocera Inferiore si è invece aggiudicata il Premio riservato alla sezione che ha portato più atleti al traguardo.

Il tracciato di gara si è snodato per le vie di Roma toccando tutti i luoghi di maggior interesse culturale e storico: Terme di Caracalla, Circo Massimo, Bocca della Verità, Via del Corso, Piazza del Popolo, il Pincio, Villa Borghese, Via Veneto, Piazza Venezia, l’altare della Patria, Via dei Fori Imperiali, il Colosseo per poi tornare sul traguardo. Alla manifestazione hanno partecipato diversi arbitri nazionali, tra cui Fabrizio Pasqua (CAN A), che ha chiuso la gara in 44’25’’, Valerio Marini (CAN B), Federico La Penna (CAN A), Francesco Fourneau (CAN B), Ivano Pezzuto (CAN B), l’assistente internazionale Veronica Vettorel (CAN C), l’arbitro internazionale di futsal Dario Pezzuto (CAN 5) e l’arbitro internazionale di beach soccer, Fiammetta Susanna, oltre a numerosi dirigenti nazionali tra cui il presidente del S.I.N., Massimo Cumbo, il componente della CAN 5, Gianantonio Leonforte, e la coordinatrice per il calcio a 5 del Settore Tecnico, Francesca Muccardo.

Tutti gli arbitri che hanno partecipato alla gara hanno ricevuto la maglia tecnica ufficiale AIA realizzata appositamente per la Referee Run e che riporta nel retro una frase dell’indimenticabile Stefano Farina. Il prossimo appuntamento con la RefereeRUN sarà il 23 febbraio 2020 a Misano Adriatico.

Related posts

Una trasferta difficile: Tombesi a Viterbo

redazione

Biniyam Senibeta Adugna riparte dalla sua Tortoreto Lido per omaggiare la notturna Di Corsa Sotto le Stelle e Antonio Bucci

redazione

Sconfitta immeritata per il Doogle con il Minerva

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy