Cultura e eventi

Il Balletto di San Pietroburgo torna a Pescara con la magia e l’incanto de “Il Lago dei Cigni” di Ciajkovskij

Pescara. Il Balletto di San Pietroburgo torna a Pescara e porta in scena un classico imprescindibile del balletto russo come “Il Lago dei Cigni” di Piotr Ilijc Ciajkovskij. Il direttore artistico della compagnia Timur Gareev rilegge l’opera del grande compositore nel solco della storica tradizione russa: i costumi, le scenografie e le coreografie sono state create appositamente per il tour italiano sulla base dei canoni artistici del grande Teatro Imperiale Russo e le regole tecniche e grafiche della classica produzione di Marius Petipa, impegnando a tal fine i migliori scenografi russi di questi ultimi anni.

Il balletto si terrà al Teatro Massimo di Pescara, mercoledì 15 gennaio 2020 con inizio alle 21. Lo spettacolo è fuori abbonamento. Il prezzo del biglietto di ingresso è di 35 euro per il Primo Settore, 30 euro per il Secondo Settore e 25 euro per la Galleria.

Il Lago dei Cigni, oggi forse il balletto più famoso del mondo, continua a mantenere intatto tutto il suo fascino per l’atmosfera lunare che accompagna l’apparizione di Odette, per il doppio ruolo di Odette-Odile, cigno bianco e cigno nero, per l’eterna lotta fra il Bene e il Male.

La trama, decisamente romantica, racconta la storia della principessa Odette che un perfido sortilegio del malefico mago Rothbart, a cui la principessa ha negato il suo amore, costringe a trascorrere le ore del giorno sotto le sembianze di un cigno bianco. La maledizione potrà essere sconfitta soltanto da un giuramento d’amore. Il principe Sigfrid si imbatte nottetempo di Odette, se ne innamora e promette di salvarla. Ad una festa nella reggia di Sigfrid il mago presenta sua figlia che ha assunto le sembianze di Odette al principe che, convinto di trovarsi al cospetto della sua amata, le giura eterno amore. A quel punto Il mago rivela la vera identità della fanciulla e Odette, destinata alla morte, scompare nelle acque del lago. Sigfrid, disperato, decide di seguirla: è proprio questo suo gesto a rompere l’incantesimo consentendo ai due giovani innamorati di vivere per sempre felici.

Il Balletto di San Pietroburgo – “Classical Ballet Tradition” o anche anticamente chiamato “Balletto sul Neva” – è una storica compagnia privata fondata a San Pietroburgo nel 1877. Nasce per volontà di nobili borghesi russi con lo scopo di divulgare la grande tradizione del balletto classico. Il corpo di ballo è formato da 38 ballerini provenienti dalle migliori accademie di danza di Mosca, San Pietroburgo, Ufa e Perm, nonché vincitori di numerosi concorsi internazionali di balletto.

Il repertorio della Compagnia include tutti i titoli classici della danza: Lo Schiaccianoci, Il Lago dei Cigni, La Bella Addormentata, Giselle, Don Chisciotte, Cenerentola, Romeo e Giulietta, Carmen. Il Balletto di San Pietroburgo è stato protagonista di numerose tournée internazionali riscuotendo ovunque grande apprezzamento di pubblico e di critica. L’attuale direttore artistico della Compagnia è Timur Gareev, ex solista del Teatro dell’Opera e Balletto di Novosibirsk.

La Stagione Musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” prosegue, venerdì 24 gennaio, con il concerto di Manuel Barrueco e Cesare Chiacchiaretta con I Solisti Aquilani.

La stagione artistica della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” è accompagnata dal supporto del Main Partner Fondazione PescarAbruzzo e dell’Istituto Acustico Maico.

Related posts

Pianella ha il suo parco pubblico dedicato ad Elena Finocchio

admin

Lorenzo Sospiri su bando regionale per assegnazione fondi alle imprese turistiche

admin

Pescara, Seccia (Forza Italia) su in Commissione edilizia scolastica i lavori fantasma scuola San Silvestro

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy