Sport

Esa Italia Chieti, un derby per riconfermarsi: arriva Giulianova

Chieti. La buona prestazione contro Ozzano (84-69) ha rilanciato la classifica dell’Esa Italia Chieti, salda al sesto posto a pari punti proprio con gli emiliani e con Civitanova Marche. Ma domenica 12 i teatini potranno allungare la striscia nuovamente al PalaTricalle, ospitando Giulianova per il terzo derby stagionale. Una partita dal sapore particolare non solo perché si tratta di un derby ma anche per la voglia dell’Esa Italia di riscattarsi dopo l’amaro esordio stagionale al PalaCastrum contro i giuliesi.

In cabina di regia coach Ciocca sta trovando molta continuità da Shaquille Hidalgo: l’ex Oleggio, best scorer all’andata (21 punti), alterna ad una buonissima copertura difensiva sul proprio uomo, spesso il portatore di palla avversario, un’altrettanta solida presenza in attacco (12.4 punti a partita), dove preferisce attaccare il ferro dal palleggio (49%) senza disdegnare il tiro perimetrale o le assistenze per i compagni (2.8 ppg). Al suo fianco, vista anche l’assenza di Cardellini negli ultimi impegni, scala Fabrizio Piccone che sta rispondendo positivamente alle maggiori responsabilità: al momento rappresenta il principale pericolo per le difese avversarie, risultando preciso da ogni parte dell’area (12.7 ppg con 46% da due e 38% da tre) come ha dato ampliamente prova nel derby al PalaCastrum. Come “3” c’è il riconfermato Enrico Gobbato, ala piccola dal grande temperamento e che, nonostante la giovane età (classe 1998), sa trascinare i suoi. Il lungo Markus Nikola, un “4” di 200 cm dalla mano educata che, all’occorrenza, può giocare anche da centro, vista anche la sua buona presenza a rimbalzo, offre un notevole supporto alla causa giuliese. Chiude il quintetto il pezzo forte, il centro ex Viola Reggio Calabria Yande Fall: in virtù della sua stazza, si tratta di un atleta, che fa della potenza la sua arma preferita, di un agonista puro e di un ottimo difensore sotto le plance (11 ppg e 10 rimbalzi)

Un prospetto interessante e sul quale molti addetti ai lavori hanno posto l’accento in estate, è Raphael Chiti, ala classe ’99 di 195 cm, proveniente da Udine dove ha giocato lo scorso anno, con doppio tesseramento, in C Gold e in Serie A2 come under e che sta rispettando le attese riposte su di lui. Nei giorni scorsi Giulianova ha ingaggiato il classe ’96 Amar Balic, giovane playmaker con alle spalle già diverse esperienze importanti in Serie B, di cui l’anno scorso con Costa d’Orlando chiusa a 14 punti ad allacciata di scarpe: la prima parte della stagione 2019/2020 l’ha trascorsa in serie A1 Bosniaca nelle fila del KK Vogošća Sarajevo, dove ha viaggiato a 10,4 punti, 3.3 rimbalzi e 4.9 assist di media a partita. Il pacchetto degli esterni viene completato dalla guardia classe 2001 Fabio Sebastianelli, proveniente da Roseto Sharks Academy con cui ha disputato il campionato DNG Under 18 e la Serie C Silver. Chiude le rotazioni Marcello Piccoli, un 4/5 di 201 cm proveniente da Bergamo (Serie A2).

Related posts

Coged senza affanni: 3-0 al Volley Group

redazione

Siglato accordo commerciale tra la Rabottini Cicli Sport di Silvi Marina e la Pescara Calcio VIDEO

admin

Softball, serie B: l’Atoms’ Chieti vince il campionato e vola ai playoff per la A2

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy