Sport

L’Unibasket Lanciano a caccia di riscatto contro la Virtus Assisi

Lanciano. Domenica 12 con fischio d’inizio alle ore 18:00 l’Unibasket Lanciano torna in campo sul parquet casalingo del Palazzetto dello Sport per la sfida alla Virtus Assisi valevole per il secondo turno di ritorno del Campionato di Serie C Gold. Gli uomini di Corà cercheranno contro gli umbri, il riscatto dopo il passo falso di Matelica e di conquistare i primi due punti del 2020. Fa ben sperare anche l’unico precedente tra i due team, quello della gara di andata in cui i rossoneri espugnarono il Palasir con il risultato di 84 ad 82 al termine di una partita vissuta su ritmi molto intensi. Il team ospite guidato dal coach Gianmarco Piazza, riconfermato dopo la vittoria finale contro la Teramo a Spicchi nei playoff di C Silver, può rappresentare un avversario potenzialmente impegnativo con un organicoche vanta diversi elementi interessanti come il capitano Marco Provvidenza, ala grande assisiate doc, il play maker classe ‘97 Albi Metalla, la guardia Tommaso Capezzali, il lungo Andrea Casettari, ed il play – guardia Filippo Meccoli (che viaggia attualmente a16,36 punti di media a gara).

Tra i volti nuovi che in estate sono arrivati nella città di San Francesco vanno segnalati quello dei due fratelli Davide Cesana, (7 rimbalzi di media a gara per lui) ala grande cresciuto nella Scavolini Pesaro visto lo scorso anno a San Benedetto e Matteo Cesana, play divisosi nella passata stagione tra Sutor Montegranaro e Falconara. Altri innesti sono quelli dell’ala grande Sergio Quercia ex Fabriano, dell’ala piccola Samuele Gramaccia visto lo scorso anno ad Arezzo, del play Filippo Faina e del croato Haris Genjac pivot di 206 cm aggregatosi solo da qualche giorno al roster dei virtussini. Quattro sono i successi colti fino ad ora da Assisi in campionato: due volte nel derby contro Perugia e poi a dispetto di Pisaurum e San Benedetto Basket per un totale di 8 punti che valgono al momento il penultimo posto della graduatioria. Il Lanciano dal canto suo ha intenzione di riprendere il proprio percorso di crescita con una vittoria convincente anche in ottica classifica, in un campionato che nella sua seconda parte si prospetta più equilibrato ed impegnativo del solito.

INTERVISTA ALL’ASSISTANT COACH GIACOMO COCCHINI

L’Unibasket continua la marcia di avvicinamento alla gara di domenica pomeriggio contro la Virtus Eko Gruppo Assisi (fischio d’inizio alle ore 18.00) che segnerà il suo esordio interno nel girone di ritorno del Campionato di Serie C Gold Nazionale.

A prendere la parola in casa frentana è il giovane assistant coach Giacomo Cocchini

– Coach Cocchini dopo il passo falso di Matelica state lavorando per preparare al meglio la gara interna con Assisi. Che partita ti aspetti?

“Sarà sicuramente una partita dura, in cui dovremo essere concentrati e lucidi fino alla fine. Cosa che ci è mancata purtroppo contro il Matelica nel finale”

– Parlaci brevemente del prossimo avversario e di cosa servirà secondo te per portare a casa i primi due punti del 2020.

“Assisi é una squadra che può mettere in difficoltà tutte le altre, nonostante l’attuale posizione in classifica. È un gruppo coeso e solido che nella gara andata ha venduto cara la pelle. Avremo di fronte Meccoli e Quercia come riferimenti offensivi, e il rientrante play Santantonio come leader mentale. Quindi dovremo limitare le loro fiammate e soprattutto essere pronti mentalmente a restare sul piano partita”

– Questa è una fase un pò particolare della stagione dove oltre a preparare le gare di campionato si è anche alla ricerca della migliore forma fisica dopo la pausa natalizia.

“Stiamo tornando a buoni livelli di forma, anche grazie al progressivo recupero dei vari infortuni. I carichi di lavoro sono stati importanti durante le festività proprio per essere pronti fisicamente fino alla fine del campionato”

– Con la partita di domenica si apre un trittico d’impegni contro squadre umbre (Assisi – Foligno e V. Di Ceppo) importante per il percorso di crescita dell’Unibasket. Con quale spirito e approccio ci si avvicina a questi appuntamenti?

“Affronteremo queste partite tutte con la massima attenzione, su di noi e sugli avversari. Fondamentale è il lavoro su noi stessi, per migliorare i difetti dei singoli e della squadra. I due punti lasciati a Matelica bruciano, e negli occhi dei ragazzi si legge voglia di far bene: durante gli allenamenti c’è un’ energia e un’intensità che fanno ben sperare”

– Siamo a metà stagione e possiamo tracciare un piccolo bilancio: dal punto di vista personale e professionale come giudichi questa tua prima esperienza in un campionato nazionale così impegnativo come la C Gold?

“Positiva e stimolante. Mi sento cresciuto su tutti i fronti. Rivedere le partite, studiandone i particolari per poi metterli sul campo è sicuramente uno dei fattori di crescita dovuti a questo campionato. Oltre al fatto che c’è un continuo confronto tra noi dello staff su come strutturare le settimane, in base ai feedback che ci dà il campo. In questa fase finale del campionato, sarà importante mettere sul campo le esperienze della prima parte per fare sempre meglio”.

Related posts

Le opere di Vincenzo Di Michele tra Storia e memoria

admin

29esima edizione Sarnano-Sassotetto, Francesco Di Tommaso di nuovo sul podio più alto

redazione

Eccellenza, Sambuceto – Bacigalupo Vasto Marina 0-3

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy