Politica

Montesilvano, Rifondazione Comunista su lavori banda larga in viale Abruzzo

Pescara. “Incerto il futuro della banda larga a Montesilvano, dopo l’annuncio del Comune di Montesilvano di revocare la convenzione con Open Fiber, visti i numerosi disagi provati e le modalità di svolgimento dei lavori. Sono lontanissimi i proclami trionfalistici di maggio 2019 https://www.comune.montesilvano.pe.it/index.php/news/5178-montesilvano-fa-un-passo-in-avanti-verso-il-futuro-con-la-fibra-ottica-di-open-fiber e ottobre 2019 https://www.comune.montesilvano.pe.it/index.php/news/5298-lavori-di-posa-della-fibra-ottica”.

Si legge così in una nota di Corrado Di Sante segretario provinciale Rifondazione Comunista, che prosegue: “Nel frattempo a Viale Abruzzo dopo la posa dei cavi della fibra ottica è stato ripristinato l’asfalto nella sola parte interessate dai lavori: effetto à pois per le strade cittadine, metà vecchio asfalto metà nuovo, metà strisce bianche, metà opache.

Purtroppo dopo i lavori di ripristino dell’asfalto i tombini risultano otturati da pietrisco e materiali di risulta derivanti dal cantiere. A chi spetta la pulizia dei tombini?

Ci auguriamo che al più presto si provveda alla pulizia dei tombini, visto che la zona è spesso soggetta ad allagamenti, aggravati da eventi atmosferici sempre più estremi. Auspichiamo che l’amministrazione comunale vigili affinché anche nelle altre strade interessate dai lavori per la banda larga sia effettuato celermente il ripristino dell’asfalto, delle condizioni di sicurezza e la pulizia dei tombini. Ovviamente sarebbe particolarmente grave e avrebbe il sapore della beffa se tali lavori ricadessero sulle casse comunali”.

Related posts

Le bandiere della Pallacanestro Chieti scendono in campo per De Cesare Sindaco

redazione

Sutor sostituisce Uno nessuno Centomila a Tagliacozzo e poi va in scena al Marrucino di Chieti

admin

Blasioli (Pd) su tamponi: “La Regione parla bene e razzola male: alla Sanstefar lavoratori in attesa dei test richiesti per lavorare in sicurezza”

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy