Cultura e eventi

Spettacoli, Scumm e Indierocket presentano la psichedelia esotica dei Flamingods

Pescara. I Flamingods si sono formati a Londra nel 2010 su impulso del frontman Kamal Rasoon, originario del Bahrein. Esploratori internazionali dello psych-rock, tornano a calcare i palchi italiani a quattro anni di distanza con ‘Levitation’, il nuovo album in studio uscito il 3 maggio per Moshi Moshi Records. Un viaggio turbolento e multi-sensoriale che porta i Flamingods al di sopra del loro già esuberante standard sonoro, trasudando divertimento ed energia da ogni nota. ‘Levitation’ è un concentrato di disco-funk anni ’70, psichedelia del Middle East, suoni asiatici carichi di misticismo, positività ed accaldanti ed esotiche summer-vibes. Per la scrittura e la registrazione del disco la band si è trovata per la prima volta dopo diversi anni a vivere insieme sotto lo stesso tetto e questa esperienza ha caricato la scrittura dei nuovi brani di una rinnovata energia e di un suono eclettico ma altamente confidenziale. ‘Levitation’ arriva a tre anni di distanza da ‘Majesty’ e segue l’EP ‘Kewali’, la prima release con Moshi Moshi Records (2017), che ha pubblicato il 3 maggio l’atteso ‘Levitation’. Nel corso degli anni Flamingods si sono fatti notare sulle scene musicali mondiali con le loro energiche live-sessions per 6Music (con Gilles Peterson e Lauren Laverne), KEXP, Boiler Room e portando la loro psichedelia esotica sui palchi di tutto il globo, da Londra ad Austin, da Amsterdam all’Italia dove in passato sono stati ospiti dell’IndieRocket Festival.

Related posts

“Assente”, il nuovo brano degli AltaPressione

redazione

Eccellenza, il punto in casa Sambuceto

admin

Fossacesia, modifiche al Piano Demaniale: via i tralicci dalla spiaggia

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy