Economia

StartImpresa, è Inverso di Costanza Cieri l’idea più innovativa per Confindustria Chieti Pescara

Pescara. È Costanza Cieri, con il progetto Inverso, la vincitrice della nona edizione di StartImpresa, il corso di formazione specialistica per lo sviluppo della nuova imprenditoria, promosso dalla Sezione Servizi Innovativi di Confindustria Chieti Pescara.

Questa mattina nella sede di Confindustria Chieti Pescara, si è svolta la cerimonia di premiazione. Cinque i progetti giunti in finale e selezionati tra i 20 partecipanti.

L’idea, già in fase di sviluppo che si applica al mondo del vino, che ha l’obiettivo di rendere il prodotto unico e riconoscibile tra gli scaffali dei supermercati e nelle carte dei ristoranti ha ottenuto un premio in denaro erogato da Intercredit.

Conferite anche due mentorship messe a disposizione da Confindustria Chieti Pescara e Secretel Srl a Nico Di Loreto con una borsa per sacca raccolta liquidi: un dispositivo a sospensione per il contenimento della sacca per urine collegata a catetere vescicale, con lo scopo di salvaguardare la salute della persona portatrice di catetere vescicale e di facilitarle la vita donandole sicurezza e libertà di movimento; e Maria Elisa Maiolo, progetto Techno Academy. L’obiettivo è quello di portare la cultura manageriale nel settore edile e delle costruzioni, partendo dalla formazione e dall’inserimento di personale ultra specializzato.

Attraverso un corso di specializzazione gratuito di 50 ore sui temi del FARE IMPRESA, imprenditori e manager della Rete Confindustriale hanno permesso ai partecipanti di trasformare la loro idea d’impresa in un vero e proprio progetto imprenditoriale.

Il Comitato di valutazione al termine di un’attenta analisi delle idee imprenditoriali corredate dal business plan elaborato al termine del corso, ha individuato i cinque finalisti e la giuria formata da Giuseppe Argirò – Gruppo Argirò, Luigi Jovacchini – Consulenza & Risorse, Silvano Giangiordano – Boost Heroes, Massimo Cesarino – Adecco, Antonella Marrollo – Tecnoasfalti e Antonio Monteferrante – Monteferrante Srl, ha decretato i vincitori.

«Le cinque idee arrivate in finale – commenta il direttore generale di Confindustria Chieti Pescara, Luigi Di Giosaffatte – sono state tutte assolutamente di grande respiro e siamo convinti che al di là del premio assegnato, sono tutte concretizzabili e oggi hanno le gambe per camminare da sole e imporsi nel sistema imprenditoriale del domani. Sono progetti che riflettono chiaramente le inclinazioni e le competenze dei giovani che le hanno ideate e, ognuno nel suo settore, rappresentano davvero un cambiamento».

Alla cerimonia hanno preso parte Cristiano Fino presidente della Sezione Servizi Innovativi, Alessandro Addari e Paolo Campana, rispettivamente ideatore e referente del progetto, e Piergiorgio Molino, responsabile Rete Commerciale Area Pescara-Chieti-Molise Intercredit Confidi.

«Ricordo ancora quando nel 2008 ideammo StartImpresa – sottolinea Alessandro Addari – proprio nell’anno che ha rappresentato il culmine della crisi economica. Con il progetto abbiamo voluto incentivare i giovani aspiranti imprenditori a non scoraggiarsi e a presentare le loro idee, perché è attraverso l’innovazione che si ottiene il vero cambiamento. StartImpresa nasce dalle alleanze, dalle reti e dalle collaborazioni di soggetti diversi. L’invito che rivolgo ai partecipanti è di iniziare già da oggi a guardarvi come partner».

«Con StartImpresa non abbiamo voluto fare un semplice contest che premia l’idea migliore, ma fornire agli imprenditori del domani gli strumenti adatti per costruire il motore e far volare quelle idee – aggiunge Cristiano Fino, presidente della Sezione Servizi Innovativi-. Da qui la realizzazione di un corso formativo che ha permesso ai partecipanti di capire realmente come costituire una azienda o una start up di successo impostando un progetto d’impresa. La partecipazione notevole registrata dimostra che il nuovo format di StartImpresa ha incontrato le esigenze di chi vuole fare impresa e che la strada intrapresa funziona».

«Il progetto si è sviluppato attraverso 50 ore formative complessive divise in 5 moduli operativi, 5 Start Lab e 5 Seminari di approfondimento – ricorda il referente Paolo Campana -. Abbiamo affrontato tematiche concernenti il settore economico, finanziario e fiscale, la gestione amministrativa e le forme societarie; lavorato alla stesura del business plan e approfondito argomenti importanti per chi vuole “fare impresa”. In questa nona edizione abbiamo fatto un salto qualitativo importante. Voglio rivolgere un ringraziamento ai partecipanti che hanno colto lo spirito di questo corso».

Approdati in finale anche i progetti di: Gabriele Mastrodicasa, Service Finance Connect, che offre la possibilità alle aziende di usufruire di un sistema unico programmato in java che opera in modo automatico sui diversi mercati finanziari, attraverso una specifica piattaforma di trading che attua operazioni autonome sui diversi mercati di interesse; e Maurizio Mucci, CA.GI. Abiti da lavoro: un’idea nata con lo spirito di far progredire l’attività di famiglia unendo l’esperienza del passato all’innovazione del presente, nell’ottica di aprire gli orizzonti a nuovi mercati.

Altri partner di questa nona edizione: Cristiano Fino Web and Software Solutions, Digital Food, Ecoh Media, LF System Italia, Meta Adv, Nestplan International, Pluk, Rustichella D’Abruzzo, Sinergie Education, SLT – Studio Legale & Tributario, Sun City, Top Solutions.

Related posts

Turkish Airlines ha raggiunto un Load Factor dell’84,8% ad agosto

redazione

Riconoscimento “Attività Storica del Comune di San Giovanni Teatino”

redazione

Pescara, “Time for job”: successo per l’incontro-dibattito alla Camera di Commercio

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy