Cultura e eventi

Concerto “Fisarmonicalbuio” alla Scuola Macondo di Pescara

Una fisarmonica ed un ambiente totalmente al buio, sono gli
elementi fondanti di un’esperienza unica nel suo genere.
Allo spegnersi dei riflettori e nell’oscurità più assoluta, gli
ascoltatori potranno vivere un’esperienza musicale intima e personale, grazie ad un percorso sonoro della durata di
circa 40 minuti, che spazia dal jazz, musica classica, pop
fino alla musica etnica, ricercato e pensato da Vincenzo De
Ritis per l’occasione.
L’oscurità, insieme al flusso sonoro e agli effetti creati dalla
fisarmonica, potrebbe rievocare ricordi ancestrali, memorie
della condizione di quiete interiore e protezione vissute nel
grembo materno.
Annullati gli altri sensi, l’udito si accentua e diviene l’unica
guida di questa esperienza; l’invisibile diventa visibile. Il buio
annienta le distanze e sospende il giudizio. L’ iniziale
sensazione di solitudine e vulnerabilità viene infatti, subito
sostituita dalla consapevolezza di essere tutt’uno con gli
altri. Non ci sono più differenze nè discriminanti ed è allora
che la musica, magicamente, prende il sopravvento,
diventando un linguaggio che ci accomuna e che abbatte
ogni barriera e pregiudizio nei confronti di chi col buio, ci
convive da tanto o da sempre.

Fisarmonicalbuio nasce dalla cooperazione
tra il musicista Vincenzo De Ritis e l’associazione KFK project – kontrofabbrika.
Per info, partecipazione e/o prenotazione del vostro concerto al buio:
Luisa @ KFK Music Project – 3400095420
Vincenzo De Ritis – 3382024090

CONTRIBUTO ALL’INGRESSO 7 EURO
Comunicazione e ingresso riservati ai soci

Iniziativa M’Illumino di meno 2020

Breve bio
Dopo aver studiato fisarmonica con il M.ro Antonio Di
Leonardo, Vincenzo De Ritis si è diplomato in pianoforte
presso il Conservatorio San Pietro a Maiella di Napoli.
Di seguisto consegue il Compimento medio di composizione presso il Conservatorio L. D’Annunzio di Pescara. Ha partecipato a diverse Masterclass con Richard Galliano in Italia e in Francia, e con Marco Tamburini. Un suo brano “Tango del trapassato”, è stato inserito nel CD compilation della trasmissione RAI “I raccomandati” condotta da Carlo Conti e prodotto da RAI Trade International.
Un altro suo brano “Mottola”, ha ricevuto il premio per la
peculiarità compositiva al Concorso a Riolo Terme (RA). Vincenzo De Ritis, nella sua lunga carriera, ha avuto il
piacere di suonare insieme a nomi come Marco Tamburini,
Giancarlo Caporilli, Richard Galliano ed altri. Attualmente si dedica ad attività concertistica in Italia e all’estero, compone e crea progetti musicali di interesse
anche sociale, come “Fisarmonicalbuio”.

Related posts

Montesilvano, raccolta differenziata. Cilli: “Dal 14 maggio via i cassonetti stradali al confine sud con Pescara”

admin

Tollo, compattatore in piazza della Liberazione. Di Giulio: “Bisogna spostarlo in un luogo più idoneo”

admin

Il dramma dopo il terremoto, il giornalista Luca Pompei con “Come gli Alberi Spogliati ad Aprile” a Collecorvino

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy