Politica

Pescara: introdiotto il Voucher per i servizi di assistenza, curato dall’assessorato alle Politiche Sociali

Pescara. Pubblicato l’avviso per le famiglie interessate all’ottenimento di voucher per servizi di assistenza nell’ambito del progetto “famiglie al centro”- “abruzzo carefamily”
Con l’avviso “Famiglie al centro – Abruzzo Carefamily” l’Assessorato alle Politiche Sociali, guidato dall’Avv. Adelchi Sulpizio, promuove un intervento che pone le famiglie al centro dell’azione politica e amministrativa della Città, quale baricentro della società ed elemento propulsore del suo sviluppo. Con questa ulteriore azione, oltre a sostenere concretamente le famiglie, l’Amministrazione Comunale intende valorizzare la variegata e qualificata “rete” degli Enti del Terzo Settore e di quelli di promozione culturale e sportiva, che costituiscono il “Catalogo dei soggetti erogatori di servizi” a disposizione dei potenziali beneficiari dell’iniziativa.
Il progetto ha come obiettivo la fruizione dei servizi da parte dei nuclei familiari residenti nel Comune di Pescara, che si trovano in condizioni di vulnerabilità socio- economica, e a forte rischio di discriminazione ed esclusione sociale, nonché quelli che annoverano al loro interno bambini, adolescenti, anziani e soggetti non autosufficienti
I requisiti per accedere al beneficio in questione sono dettagliatamente indicati nel bando.
I voucher saranno spendibili presso uno dei soggetti iscritti nei “Cataloghi soggetti erogatori dei servizi”, e potranno essere erogati per un importo mensile massimo di euro 500,00 e per un periodo massimo di quattro mesi, entro comunque il 31-07- 2020, sulla base delle effettive esigenze. I voucher non sono cumulabili con altre iniziative simili (es. Progetto RE.CO.DE).
Sono previste, a titolo indicativo e non esaustivo, le seguenti prestazioni:
– Servizi di care giver (con personale qualificato, ad es. operatore socio-
sanitario, assistente familiare, operatore per l’assistenza di base, etc.) – Servizi di trasporto verso strutture socio sanitarie – Attività di doposcuola, anche con supporto didattico specializzato e percorsi
DSA – Assistenza domiciliare di tipo sociale e/o socio-educativa – Percorsi individuali e/o di gruppo-psicologici, counseling, mediazione
familiare – Servizi di assistenza scolastica educativa per studenti con disabilità – Home visiting, accompagnamento alla nascita, contrasto alla povertà minorile,
prevenzione del maltrattamento – Centri ricreativi, ludici e sportivi aperti anche nei periodi di chiusura delle
scuole – Baby sitter – Centri diurni, centri di accoglienza e similari – Azione per l’inclusione abitativa di nuclei familiari in situazione di povertà per
l’accompagnamento progressivo all’autonomia alloggiativa – Asili nido, scuole materne, altri servizi innovativi e ricreativi o sperimentali
per la prima infanzia. Per i requisiti, la modalità di presentazione delle domande e le scadenze è possibile scaricare il bando ufficiale al seguente link:
http://www.comune.pescara.it/internet/index.php?codice=119&IDbando=604&navOrigPage=119

Related posts

Risco allo Stammtisch Tavern di Chieti Scalo

admin

Rosmy ci parla del suo nuovo brano “Inutilmente” e non solo

admin

Luciano Acocella dirige all’Opera Royal di Liegi dirige “La Favorite” di Donizetti

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy