Cultura e eventi

Pescara, precisazione Blasioli su taglio alberature dopo riunione del tavolo verde

Pescara. “In merito alla situazione dei 19 alberi pericolosi analizzati dall’agronomo Luigi Sani e di cui si è parlato durante la riunione del tavolo verde tenutasi ieri pomeriggio a Palazzo di Città, vanno fatte delle doverose precisazioni”.
Così in una nota il vicesindaco di Pescara e assessore al Verde Pubblico, Antonio Blasioli, che aggiunge: “Gli alberi restano tutti e 19 pericolosi, questo il tecnico lo ha detto chiaramente, illustrandone anche le ragioni a tutti gli intervenuti. Gli alberi su cui è necessario intervenire subito con l’abbattimento sono 9, perché rappresentano un rischio per la pubblica incolumità a causa dello stato in cui si trovano. Sugli altri sarà nostra cura valutare la situazione, cioè se l’intervento economicamente e agronomicamente vale, questo in quanto tutti gli altri sono comunque minati da problemi che non li rendono durevoli e per mantenerli è necessaria un’analisi di costi e benefici che l’Amministrazione deve fare, al fine di trovare le risorse per intervenire e usarle al meglio per un intervento che comunque non è destinato a durare. In pratica dobbiamo fare una valutazione dei costi che ci consenta di capire se è più utile procedere con un intervento che può durare uno o due anni e che va costantemente monitorato, perché il rischio non scompare o fare una ripiantumazione al fine di conservare il filare che è la cosa importante, come ha dichiarato lo stesso Sani. Per cui va valutato bene da parte dell’Amministrazione l’aspetto della sicurezza. Una volta fatte queste deduzioni le riproporremo al Tavolo verde, che ieri ha manifestato grande sintonia per il metodo intrapreso, per prendere una decisione che solo allora sarà ufficiale”.

Related posts

Ippodromo San Paolo di Montegiorgio, “Palio dei Comuni” quest’anno sarà anche il ”Palio della Solidarietà”

admin

Sanità, Rapino risponde a Febbo

admin

Febbo, Sospiri e Paolucci: “Presentata la legge che pone fine alla querelle per indennità delle Guardie Mediche”

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy