Cronaca

Nel Chietino sorpreso per la quarta volta in giro senza valido motivo: multato e denunciato dai Carabinieri

Chieti. Si spera che la quarta volta sia quella giusta per un 27enne pescarese in trasferta abusiva nel Chietino, sanzionato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Chieti, perché trovato a spasso, senza valido motivo, alla guida della propria autovettura. Tra l’altro quando i militari hanno controllato il nominativo in banca dati, si sono accorti che, oltre ad altre tre segnalazioni irrogate ai sensi del D.L. 19/2020 sul contenimento del coronavirus, questi aveva violato anche il provvedimento di sequestro della propria autovettura, disposto a marzo in seguito al rifiuto opposto ad un controllo per guida sotto effetto di stupefacenti.
Questa volta, quindi, i carabinieri oltre alla sanzione amministrativa prevista di € 373,34, hanno contestato al giovane l’art. 334 del codice penale, che prevede il sequestro del veicolo e l’affidamento in custodia, oltre ad una sanzione amministrativa che può arrivare fino a € 7276. Il 27enne ha cercato di giustificarsi tentando di addurre la necessità che stava andando a casa dell’anziana madre per accudirla.
Non gli rimarrà che utilizzare la bicicletta, sempre se comproverà e si munirà della prevista documentazione.

Related posts

Le precisazioni di Tua su alcune segnalazioni dalla provincia dell’Aquila

redazione

Chieti, drive-in: sopralluogo operativo al Pala Tricalle per la postazione Asl

redazione

Francavilla, offerta sistemazione temporanea cittadini ucraini

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy