Politica

I Giovani dell’Udc Italia si riorganizzano: “E’ giunta l’ora di ripartire, per tutta l’Italia, e riparte la Politica Moderata con i Giovani dell’Udc Italia”

Roma. Da Maggio l’Italia è chiamata a ripartire, con le dovute precauzioni, per rimettere in moto tutte le attività che hanno fatto grande il nostro Paese. Anche i Giovani dell’Udc Italia hanno scelto questo periodo di ripartenza per comunicare la riorganizzazione del Movimento Giovanile dell’Udc sul territorio nazionale, con la speranza che possa ripartire anche una Politica Moderata, Solida, Efficiente, Libera e Garbata.

“Siamo stanchi dei toni accesi e poco produttivi utilizzati negli ultimi anni dalla Politica Nazionale – trasmettono i Giovani Udc – la Politica deve essere un punto di riferimento per tutti i Cittadini, deve offrire garanzia, deve essere chiamata a decidere, anche e soprattutto nelle emergenze, e mai come in questo periodo abbiamo visto come il Governo manchi di solidità e ritardi a prendere le decisioni. Un Governo che non decide è un Governo che ha già fallito”.

I Giovani dell’Udc Italia comunicano anche che hanno attivato tutte le redazioni regionali per le comunicazioni politiche territoriali e che hanno appena pubblicato nuovi Sito Web e Pagina Facebook:

Clicca qui per visionare il Sito Web

Clicca qui per visionare la Pagina Facebook

“Un sincero ringraziamento va al nostro Segretario Nazionale On.Lorenzo Cesa per aver mantenuto ancora vivo, in questi anni, il Pensiero Moderato in Italia – affermano i Giovani dell’Udc Italia – E se oggi possiamo riorganizzarci su tutto il Territorio Nazionale è soprattutto un suo merito. Abbiamo attivato questi canali social e web per coinvolgere tutti i Giovani che condividono il nostro Pensiero Moderato, Giovani Liberi, Forti, Educati, Moderati e Garbati. Siete tutti Benvenuti”.

Related posts

Pescara, al Circolo Aternino la Festa del tesseramento dell’Anpi VIDEO

admin

Chieti, Ideabruzzo: “Trovate lastre di eternit, altro che discarica abusiva!”

redazione

Vasto, reddito di cittadinanza: i beneficiari svolgeranno per il Comune progetti utili alla collettività

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy