Politica

Popoli, Combattelli e Marino su Tari e Bialancio: “Vogliamo risposte chiare per i cittadini”

Popoli. Nella giornata del 29 Aprile 2020 si è svolto a Popoli un Consiglio comunale “telematico” relativo all’approvazione del bilancio di previsione finanziario 2020/2022.
Durante la discussione per l’approvazione della delibera sulla TARI è stato dichiarato inammissibile un emendamento presentato per iscritto dai Consiglieri comunali Vanessa Combattelli e Andrea Marino e ci sono state varie incomprensioni sul Bilancio di previsione.
Consapevoli delle grandi difficoltà economiche e sociali rispetto alla crisi Covid 19 Marino e Combatteli congiuntamente hanno presentato un emendamento relativo a detrazioni rispetto alla Tari e soprattutto alla proroga delle rate di pagamento della stessa tassa.
“Coscienti – dichiarano i due Consiglieri- di quanto risulti importante garantire un’adeguata rete di raccolta rifiuti, poiché da questa deriva la corretta organizzazione del comune stesso in relazione con i propri cittadini, risultava necessario però in Consiglio quanto meno prorogare la scadenza della prima rata della tassa prevista a Luglio almeno a Settembre, per dare respiro ai cittadini”.
L’emendamento è stato dichiarato inammissibile su un presupposto formale che non convince i Consiglieri scriventi, ma a tutto voler concedere non è stato nemmeno preso in considerazione, molti comuni contermini invece addirittura pensano all’annullamento della tari per un’annualità.
Vari episodi durante la discussione dei punti hanno portato anche ad un innalzamento dei toni, il Cons. Marino dichiara “sono fortemente deluso soprattutto da chi dovrebbe per primo dare il buon esempio e cioè il Sindaco della Città e alcuni Assessori, da parte loro c’è solo una sistematica violazione del regolamento di funzionamento del Consiglio comunale che impone a tutti noi un comportamento dignitoso e consono al ruolo che ricopriamo, sono stato invece colpito da parole scurrili, invettive gratuite, tra l’altro registrate, solo per aver chiesto dei chiarimenti, chiarimenti che non sono arrivati a differenza delle parole sconvenienti… questo è grave”.
La Consigliera Combattelli invece dichiara : “Non ci si può nascondere dietro l’emergenza per azzerare la democrazia, bisogna capire che i consiglieri hanno un ruolo, la giunta fa poco per coinvolgerli nella risoluzione dei problemi del paese, intendo dire che malvolentieri riconoscono rappresentanza di quelli che in genere non la pensano come l’amministrazione.
Ad ogni modo l’inammissibilità dei punti non ci ferma poiché porteremo nuovamente nei banchi – seppur virtuali – del consiglio la proposta che avevamo intenzione di fare. Tra queste anche una detrazione per chi continua a pagare prezzi salati della TARI su seconde case prive di utenza. Riteniamo giusto che le tasse in tal senso siano commisurate alla loro reale funzione e non risultino vessatorie. Se una seconda casa è ancora arredata ma non ha più luce né acqua, in che modo può produrre rifiuti ed essere ritenuta abitabile? Sarebbe il caso di detrarre almeno una parte dell’importo, riteniamo sia un intervento ragionevole.”

Aldilà dei colori e delle posizioni continueremo da giovani amministratori ad impegnarci più motivati che mai, a presentare le istanze ma anche le lagnanze provenienti da tutti i cittadini e, nel contempo, a lavorare per quelle che sono le nostre capacità, per il solo interesse di Popoli.

Related posts

Francavilla, Le Franche Villanesi presentano la Passeggiata Ottocentesca

admin

“CEFALONIA – ITACA: l’inganno del ritorno” per Sotto la tenda dell’Avanguardia al Florian Espace

admin

Anche San Giovanni Teatino.. s’illumina di meno

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy