Cronaca

Lilt Pescara su Giornata Mondiale contro il Fumo

Pescara. “Il virus del Sars-Covid-19 ci ha dato oggi una ragione in più per smettere di fumare: gli studi condotti dall’Istituto Superiore di Sanità ci hanno infatti confermato che i fumatori risultano più a rischio in caso di infezione, con una maggiore probabilità, almeno tre volte di più, di andare incontro a conseguenze più gravi della malattia, sviluppando polmoniti più severe, e per loro risulta raddoppiato il rischio di avere bisogno della terapia intensiva, rispetto a chi invece non ha mai fumato. La Lilt – Lega Italiana contro i Tumori – Sezione di Pescara anche quest’anno celebrerà domani, domenica 31 maggio, la Giornata Mondiale contro il Fumo e il Tabacco, invitando tutti i fumatori che vogliono smettere a contattare i nostri ambulatori per iniziare un percorso teso a smettere di fumare, contattandoci all’indirizzo mail pescara@lilt.it o tramite la nostra pagina Facebook LILT Pescara. Insieme percorreremo la strada per liberarci dalla dipendenza dalla sigaretta, e lo faremo in sicurezza osservando tutte le prescrizioni anti-Covid”. Lo ha detto il Presidente della Lilt Pescara, il professor Marco Lombardo, Presidente Lilt regionale, ufficializzando la Giornata Mondiale contro il Fumo prevista per domani.
“Purtroppo l’emergenza sanitaria ancora in atto non ci ha permesso di promuovere un momento di incontro pubblico per la tradizionale Campagna contro il Fumo, ma la Lilt si sta comunque organizzando per tornare a lavorare con gli utenti, dotati di mascherine e guanti, e soprattutto per operare anche attraverso le piattaforme on line fornendo massima assistenza ai potenziali utenti – ha sottolineato il Presidente Lombardo – così come del resto abbiamo fatto dal mese di marzo, aprendo uno sportello telematico, via Skype, e telefonico di assistenza psicologica, inserendo i medici del nostro Direttivo all’interno della task force della Lilt nazionale per continuare a essere vicini ai pazienti oncologici costretti ad affrontare un’emergenza nell’emergenza, portando avanti nelle scuole i lavori laboratoriali a distanza sul tema della prevenzione oncologica ai tempi del Covid-19. E anche domani saremo presenti, virtualmente, tra i cittadini ricordando loro quanto sia vitale smettere di fumare, perché, come recita lo slogan coniato dagli studenti del Liceo scientifico ‘Galilei’ nel corso del progetto ‘Sistema salute’ ‘Il Fumo ci rende liberi solo di rinunciare alla nostra libertà’. Il fumo da sigaretta continua a essere una delle principali cause del tumore al polmone: chi fuma ha il rischio di sviluppare il tumore di circa 14 volte superiore ai non fumatori, la percentuale aumenta fino a 20 volte nei forti fumatori, e il rischio aumenta anche per le malattie respiratorie e cardiovascolari, con ricadute negative su tutto l’organismo. Il fumo di tabacco causa nel mondo più di 8 milioni di morti l’anno, fa più vittime di AIDS, malaria e tubercolosi combinate insieme. E oggi la problematica si è aggravata con il Covid-19, una patologia virale che ha avuto come target soprattutto i polmoni. I fumatori hanno una probabilità di contrarre il virus tre volte superiore a un non fumatore e il doppio delle probabilità di avere bisogno di una respirazione assistita in Terapia intensiva – ha aggiunto il presidente Lombardo -. Il virus che causa l’infezione SARS-Cov-2 appartiene infatti alla stessa famiglia di MERS-Cov e SARS-Cov, entrambi associati a complicanze a livello cardiovascolare, oltre che respiratorio. Questa correlazione risulta molto importante poiché l’infezione da Covid-19 può avere effetti anche sulle malattie cardiovascolari preesistenti, aggravandole. I fumatori con malattie cardiovascolari che contraggono la malattia risultano quindi ancora più vulnerabili. Tradotto, l’infezione da coronavirus ci ha oggi offerto una significativa ragione in più per smettere di fumare. E per riuscire nell’impresa la Lilt di Pescara è pronta a offrire il proprio supporto, consulenza e ad avviare percorsi specifici. Invitiamo dunque tutti i fumatori a contattare i nostri ambulatori attraverso l’indirizzo mail lilt@pescara.it, o la pagina Facebook LILT Pescara, o ancora all’indirizzo prevenzione@legatumori.mi.it per intraprendere un percorso a distanza e ricontatteremo tutti i potenziali candidati per una consulenza web o telefonica”.

Related posts

Pescara, operazione di controllo nel week end

redazione

Salvatore Parisi, coordinatore regionale Anffas Campania, smentisce la notizia di FP Cgil Salerno: “Siamo già titolari di un nostro contratto rinnovato un anno fa”

redazione

La Polizia Stradale di Vasto Sud rintraccia e conduce in carcere il ladro di auto

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy