Sui sentieri della bellezza

L’arte al tempo del coronavirus

di Massimo Pasqualone

Sei artisti, sei modi di interpretare il tempo delle emozioni in un tempo sospeso e di meditazione.
Gianna Danese vive ad Avezzano (AQ) ed è in possesso di una tecnica compositiva, nonché “raffinata”, che le deriva dalla scuola dei grandi maestri del Novecento che le consente di agire su oggetti e su riferimenti visuali e concreti, rielaborati e trasfigurati in ampi spazi di luce. Nella sua pittura, il reale si erge oltre il reale, emerge il sentimento inconfondibile di un’artista dotata di una vena lirica e di una padronanza pittorica che ne esaltano sensazioni ed interiorità. Le sue opere sono presenti in numerose gallerie d’arte, collezioni private e pubblicazioni nazionali ed internazionali.
Carla De Cesaris , marchigiana di Ascoli Piceno, insegnante di Lettere in pensione, laureata presso La Sapienza di Roma, dal 2016 frequenta, a Pescara, la scuola di pittura “Compagnia dei Pittori” del M° Marco Pompei; nel 2017 partecipa alla mostra al Museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara; alla mostra “Ut pictura poesis” a Firenze, ricevendo, insieme alla scuola, il 1° premio per la pittura; nel 2018 espone ad Ascoli, presso il palazzo dei Capitani; presso la Fortezza di Civitella del Tronto (TE), poi alle Canarie e in Belgio, a Trento, nella Galleria Fogolino, infine ai Tempietti Romani a Chieti nel 2019.
Loredana Di Pietro ha partecipato a numerose mostre collettive, “Museo delle Genti d’Abruzzo” di Pescara, “Museo del Lupo” di Pretoro 2017, al premio “UT Pictura Poesis” Firenze 2017, dove con la Compagnia dei Pittori vince il primo premio per la sezione pittura, “Palazzo dei Capitani” ad Ascoli Piceno 2018, “Kalos” Canarie 2018, Belgio 2018, Kalos 2020 presso il Museo Guidi di Forte dei Marmi.
Duettando nasce nel 2016 dall’idea di due amiche e colleghe aquilane che condividono la passione per la lavorazione dei metalli. Luisa Capannolo e Stefania Ferella hanno studiato in istituti di indirizzo artistico dove attualmente insegnano. Le due artiste hanno fuso la loro creatività divertendosi ad unire metalli e tecniche diverse dando vita a sculture e quadri tramite cui raccontarsi. Nel loro laboratorio a L’Aquila lavorano a quattro mani sulla stessa opera, dal progetto iniziale fino alla resa finale.
Mimmo Emanuele, pittore, grafico, acquerellista, ritrattista è su Catalogo dell’Arte Moderna (Editoriale Giorgio Mondadori), Percorsi-Panorama d’Arte in Italia, Gli Artisti della Collezione Sgarbi, Atlante dell’Arte De Agostini, Annuario Internazionale d’Arte Contemporanea”, Mondadori Store, Il libro strano dell’Arte di Paolo Berti, Volumi d’arte di Giorgio Falossi “I 500 anni di Leonardo” e “L’Arte nella Moda”, “Club-La gioia dell’Opera su carta” di Paolo Levi. Ha al suo attivo circa 400 mostre tra cui Toronto, Berchem, Verdelais, Le Bois Du Cazier, Zielona Gora, Agadir, Marrakech, Tata, Tizenit, Mosca, San Pietroburgo, Londra, Fuerteventura, New York, Parigi, Corea del Sud, Milawa, Atene, Dubai, Barcellona, Charleroy, Ambasciata Americana Roma, Santa Teresa Jornet Cuenca, Cartagena-Murcia.
Arnaldo Gallinucci è nato e vive a Cesena (FC). La sua pittura allude ad una condizione esistenziale protesa verso un desiderio di innocenza e di purezza originaria, espressa attraverso un registro malinconico, ma di grande impatto emotivo. La visione della vita che affiora dalle sue opere enuncia corrispondenze e simmetrie tra il sentimento dell’artista ed il paesaggio (o i personaggi) delle sue tele. Essi esprimono un languore che tuttavia non è mai inquietudine, ma consapevole e rassegnata persuasione della vita protesa verso la ricerca esistenziale. Partecipa alle iniziative di un gruppo di artisti romagnoli con i quali ha realizzato una notevole serie di rassegne e manifestazioni, riportando un numero considerevole di premi e riconoscimenti. Numerose sono, inoltre, le personali e collettive che hanno ottenuto l’attenzione di critica e pubblico. Le più significative sono: Cesena, Forlì, Ravenna, Padova, Pordenone, Cesenatico, Bologna.

Related posts

L’universo poetico di Fernando D’Annunzio

redazione

Da Osimo sguardi al femminile

redazione

La poesia al tempo del coronavirus: sei visioni e previsioni della parola

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy