Politica

Politiche di genere e diritti, il Pd Abruzzo: “Andiamo avanti, lavoriamo per Legge Quadro Regionale contro le discriminazioni”

Pescara. “Ascolto, inizia così il nostro incontro. Sulle politiche di genere, sui diritti, sul pensiero politico di un partito popolare, di sinistra e progressista non abbiamo nessun dubbio, nessuna esitazione sull’unica direzione possibile che il nostro Paese, e con esso la nostra Regione, deve portare: avanti. Abbiamo cominciato un laboratorio che ci porterà a comporre un percorso culturale, fino ad una Legge Quadro Regionale contro le Discriminazioni per recepire la Legge Nazionale”: comincia così la nota del Dipartimento Politiche di Genere e Diritti del Partito democratico abruzzese, coordinato da Quirino Crosta e Marielisa Serone D’Alò, che ha curato l’incontro trasmesso in diretta Facebook a cui hanno partecipato tra gli altri i parlamentari del Pd Monica Cirinnà, Stefania Pezzopane e Alessandro Zan (primo firmatario della proposta di legge contro l’omo-lesbo-bi-trans-fobia e misoginia), Angelo Schillaci, professore associato di diritto pubblico comparato, Sergio Lo Giudice, già senatore del Pd e presidente onorario Arcigay, e numerosi rappresentanti delle associazioni e delle organizzazioni impegnate nella promozione dei diritti e nella battaglia contro tutte le discriminazioni. L’incontro di ieri era incentrato in particolare sul dibattito sulla legge di cui Zan come detto è il primo firmatario, allo stesso tempo approdo e partenza per una nuova stagione di tutela dei diritti delle minoranze e di un nuovo approccio alle politiche di genere.

La nota del Dipartimento del Pd regionale prosegue: “A voi tutti e tutte arriva il ringraziamento del Pd Abruzzo per la disponibilità e l’alto livello dei contributi che avete condiviso insieme: è avvenuto ciò che Hannah Arendt soleva scrivere a proposito della politica, come dello stare al mondo per fare politica insieme con gioia, godendo della democrazia stessa. Nell’incontro a cui abbiamo partecipato è andato in onda proprio questo e da questo punto il Pd segna una linea che indica una piccola svolta, una svolta di pensiero e volontà. Iniziamo una nuova fase, chiedendo a tutti e tutte di continuare insieme un percorso comune sui diritti: inclusivo, progressista, democratico ma rigoroso”.

Si ringraziano per la partecipazione e il contributo: Fabio Mililllo, coordinamento Abruzzo Pride; Patrizia Passi, presidente arcigay L’Aquila, Raffaella e Caterina Diani, arcigay Teramo; Valentina Lucci, orgogliosamente mamma e portavoce di altre coppie omogenitoriali abruzzesi; Ilaria Salemme, AIED L’Aquila; Lorenzo Rotellini, MGS Abruzzo; Gaia Sorgente e Morena Ciccone, UDU L’Aquila, Domenico Capanna, UISP – Save the Children; Daniela Senese, Casa delle Donne Marsica; Anna Tellini, Centro Antiviolenza Donatella Tellini; Miriam Del Biondo, FLC CGIL – CGIL L’AQUILA; Betty Leone, Donne TerreMutate; Sara Di Rado, Donnè Ortona; Loredana Pietroniro, Slow Food Abruzzo – Molise; Rita Maione, Legambiente Abruzzo Beni Culturali; e ancora: Presenza Femminista, Marsica LGBT, arcigay Chieti, Mazì Pescara, Jonathan – Diritti in movimento, La Formica Viola, ANPI, Libera Abruzzo, GD Abruzzo, Coordinamento Donne Democratiche Abruzzo.

Related posts

A Peppe Millanta il Premio Montefiore

admin

A Napoli ZU + OEOAS in concerto per la Rassegna DiRotta su NaDir@Scugnizzo Liberato

admin

Festività natalizie: il Circo David Orfei a Brescia

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy