Cultura e eventi

Università di Chieti-Pescara, parte la Summer School

Chieti. Promossa dal Dipartimento di Lettere Arti e Scienze Sociali dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara e da “Libera Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie” è in avvio la Summer School dal titolo “Scusate, non è il caso: narrare memorie innocenti e diverse, non diseguali”. L’iniziativa è articolata in nove incontri, dal 10 al 31 luglio, sia a distanza che in presenza, con il pieno rispetto dei protocolli di distanziamento. Si tratta di un laboratorio di narrazione che porterà i partecipanti a progettare un Percorso della Memoria attraverso un programma di incontri con i testimoni (famigliari di vittime innocenti della mafia, testimoni delle stragi dell’ultimo conflitto mondiale e dei campi di concentramento abruzzesi), lezioni, e laboratori di scrittura. Sono previsti, tra l’altro, interventi di docenti ed esperti della “d’Annunzio” come Stefano Trinchese, Lia Giancristofaro, Ilaria Filograsso, Enzo Fimiani e Federico Pagello. Ci sarà l’incontro con Maria Romanò, sorella di Attilio Romanò, ucciso dalla camorra nel 2005, e sono previste visite sia a Sulmona, per parlare del Campo di Concentramento 78, sia al Museo della Battaglia di Ortona. L’iniziativa conta anche su una ricca e qualificata rete di collaborazioni locali: il Coordinamento Regionale Abruzzo di Libera; il Presidio “A. Romanò” di Chieti; il Comune di Ortona con la biblioteca, il museo e la Consulta comunale giovanile; il Comune di Sulmona e le Associazioni “Una Fondazione per il Morrone” ed “Il sentiero della libertà”.
“E’ una esperienza culturale e didattica – sottolinea il prof. Carmine Catenacci, Direttore del Dipartimento di Lettere Arti e Scienze Sociali dell’Università “G. d’Annunzio” – che proprio in un momento di difficoltà dovuta alla situazione generale derivata dall’emergenza Covid, rilancia temi civili e di riflessione fondamentali per costruire competenze di cittadinanza”.
“Proposta tra le iniziative nazionali dei nostri Campi di impegno e formazione – dichiara Daniela Marcone, Vice Presidente Nazionale di Libera – questa iniziativa vuole sottolineare l’importanza di mantenere viva la memoria delle vittime innocenti, attraverso la cui narrazione rileggere la storia e le storie del nostro Paese”.

Related posts

Abruzzo, viabilità: 453 km di strade provinciali tornano allo Stato per adeguata manutenzione

admin

Pianella: “Approvate le tariffe 2018, ulteriori benefici per giovani e famiglie”

admin

Pescara, Allegrino incontra famiglia di Alanno accampata di fronte al Comune

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy