Cronaca

Pescara, sit in “Basta Discriminazioni” in piazza Sacro Cuore

Pescara. Martedì alle ore 19, presso la piazza Sacro Cuore ci sarà la prima di una serie di manifestazioni a Pescara contro l’omo-lesbo-bi-transfobia, razzismo e sessismo organizzata dalla rete di associazioni “Rete oltre il Ponte” e ANPI Pescara.

“Nelle ultime settimane – si legge in una nota – una serie di aggressioni, verbali e fisiche, hanno condizionato il quieto vivere della città di Pescara. Sono state aggredite, in diversi momenti, tre coppie di ragazz*: la prima in un parco pubblico ad opera del presunto custode, la seconda è state aggredita da sette ragazzi, quasi tutti minorenni, perché ostentavano la propria omosessualità tenendosi per mano, la terza, invece, due filippini, aggrediti sempre in gruppo, con l’accusa di essere untori di Covid 19.

A tutto ciò si aggiunge il triste teatrino della politica locale che con il suo comportamento ambiguo è riuscita a far assurgere Pescara alle cronache nazionali. La destra locale, infatti, se prima ha cercato di nascondere il Pride agli occhi della città “per bene” relegandolo vicino al ponte del mare, in seguito non ha mai condannato con forza le aggressioni, asserendo anche che bisognava essere contestualizzate, la
nuova parola che va di moda per giustificare l’ingiustificabile.

Ma non è finita, ovviamente, non contenti si sono dati anche alla beffa non facendo passare in Consiglio Comunale la mozione di solidarietà ai due ragazzi omosessuali aggrediti e la costituzione di parte civile del comune di Pescara nel futuro processo.

Inutile dire che noi questa situazione non la sopportiamo più, perciò abbiamo indetto un presidio martedì 7 alle 19.00 in Piazza Sacro Cuore, perché di fronte all’avanzata di nuova intolleranza e rinnovate discriminazioni c’è bisogno di essere in piazza, c’è bisogno di essere in tant*, perché non basta più condannare le aggressioni, bisogna presidiare la democrazia e i diritti di tutt*, bisogna far vedere che un’altra Pescara esiste, perché di fronte alla violenza, al razzismo, all’omo-lesbo-bi-transfobia e al sessismo non c’è proprio niente da “contestualizzare”.

Pescara è una città aperta e contro ogni tipo discriminazione”.

Related posts

Covid-19, vertice a Lanciano per i lavori al ”Renzetti”: cantiere per Radiologia e Pronto soccorso

redazione

Ascom Ortona: “Ecco che deve fare il Comune per aiutare le imprese del territorio”

admin

Turkish Airlines aggiunge Sharjah al suo network globale

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy