Politica

Rifondazione Comunista con pensionati e lavoratori per la sanità pubblica. Domani manifestazione regionale a Pescara

Pescara. “Pensionati e lavoratori si mobilitano in diverse parti d’Italia con scioperi e manifestazioni promosse da CGIL CISL E UIL insieme ai sindacati dei pensionati e della sanità, tra le città coinvolte anche Pescara. Infatti domani giovedì 23 luglio alle ore 10 ci sarà la manifestazione regionale sotto l’assessorato alla sanità in via Conte di Ruvo.

Gli anziani sono la “categoria” più colpita dal Covid e dai tagli alla sanità pubblica che hanno colpito pesantemente la medicina territoriale e i servizi di prevenzione e indebolito tutto il sistema.

Il diritto alla salute previsto dall’art. 32 della Costituzione va tutto riconquistato, attraverso un piano per le assunzioni di personale sanitario nelle strutture pubbliche dopo anni di piante organiche bloccate e di aumento intollerabile del precariato in sanità, il rafforzamento della prevenzione, dei servizi territoriali e della diagnostica.

Va attivato immediatamente un piano per il recupero del pesantissimo ed ormai, per le persone, insostenibile allungamento dei tempi e delle liste di attesa per la diagnostica, interventi programmati e sospesi, visite specialistiche; insomma bisogna che a livello nazionale ci si doti di un vero e proprio piano strategico con assunzioni e investimenti adeguati per garantire davvero il diritto alla salute e alla cura.

Rifondazione Comunista sostiene la lotta degli anziani e dei lavoratori promossa dai sindacati confederali saremo presenti a Pescara, davanti all’assessorato regionale alla sanità per rivendicare un piano straordinario per la medicina territoriale.

Rifondazione comunista da tempo rivendica il rilancio di un Servizio Sanitario

Nazionale fondato su prevenzione, diagnosi e cura con una fitta rete di servizi sociosanitari sul territorio così come previsto dalla legge 833.

Perciò saremo in piazza a sostegno della giusta lotta dei pensionati, dei lavoratori del settore sanitario e delle tante persone che vivono con angoscia la propria condizione di attesa per poter ricevere, le cure necessarie”. Si legge così in una nota di Marco Fars, segretario regionale PRC-SE Abruzzo, e Corrado Di Sante, segretario provinciale PRC-SE Pescara.

Related posts

Regione Abruzzo, nuova seduta della Commissione Vigilanza. Due punti all’ordine del giorno

redazione

Pescara, al via la rassegna “Amori Resilienti”

admin

Un milione dalla Regione per l’ospedale di Ortona e 16 nuovi infermieri in arrivo

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy