Politica

Estate rovente per i lavoratori della scuola

Pescara. No, non si parla solo di temperature. In questi giorni una discutibile programmazione del Ministero dell’istruzione ha concentrato una serie di scadenze ravvicinate per il personale, soprattutto precario.
I modelli per le assegnazioni ed utilizzazioni, le graduatorie del personale Ata, le quattro procedure concorsuali e gli elenchi per le supplenze dei docenti devono essere correttamente compilati su una piattaforma che spesso non funziona, attraverso una procedura macchinosa e complessa. Ingredienti ideali per mandare in tilt la pazienza delle persone coinvolte.
Solo il sindacato in questo periodo rovente, si sta facendo carico di fornire tutta l’assistenza necessaria in condizioni davvero difficili.
La Cisl Scuola territoriale, nelle due sedi di Pescara e Penne, sta registrando un afflusso di interessati davvero epocale. Per garantire il miglior supporto ed assicurare la corretta applicazione dei protocolli anti covid, i sindacalisti della struttura svolgono il loro complesso lavoro dalle 8,30 fino a tarda sera. “Una non stop continua che, purtroppo non potrà soddisfare le migliaia di interessati-dice la coordinatrice provinciale della Cisl Scuola Elisabetta Merico-Siamo abituati ad offrire ai nostri iscritti livelli di assistenza assai alti. Tutti i nostri collaboratori, seri e conosciutissimi lavoratori della scuola, coadiuvati per le questioni legali dall’ottimo avvocato Dott. Marcello Di Iorio, stanno, con professionalità e sacrificio personali, assicurando agli iscritti la possibilità di entrare nelle graduatorie provinciali. Elenchi importantissimi attraverso i quali verrà chiamato il personale per le supplenze annuali o per quelle ~più brevi. Tutto si sta facendo ancora più complicato ~dal fatto che, il Ministero, quotidianamente, pubblica numerose faq, cambiando continuamente le regole in corsa, ~generando confusione, ansie e giuste preoccupazioni. È capitato – conclude Merico – di dover ripetere più volte la procedura di compilazione a causa di questi cambiamenti. Tutte le domande, infine, dovrebbero essere valutate in tempi record dall’ufficio scolastico provinciale, da tempo in organico ridotto. Sarà davvero un miracolo se si riuscirà ad utilizzare tali elenchi in tempo per il prossimo anno scolastico. Una situazione davvero paradossale! ”
Gli abilitati o coloro i quali hanno un titolo di studio valido per l’insegnamento i 24 cfu in discipline psicopedagogico e metodologie didattiche, hanno tempo fino al 6 agosto per produrre domanda sul sito Polis Istanze on line.

Related posts

Pescara, la Riserva Dannunziana riapre domani per la Giornata della terra

admin

Fedele: “CoReCom Regione Abruzzo fermo senza presidente per un cavillo burocratico”

redazione

Basilica minore dell’Addolorata di Castelpetroso: 127° anniversario posa della prima pietra

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy