Politica

Incontro in Provincia sulla Via Verde Ortona – Vasto

Il sindaco Castiglione: « serve più condivisone con i sindaci e bisogna affrontare velocemente le criticità del percorso per concludere l’opera nella sua interezza senza inaugurazioni spot solo di alcuni tratti»

Ortona. Questa mattina si è svolto in Provincia l’incontro richiesto dal sindaco di Ortona, Leo Castiglione, per affrontare i tanti nodi irrisolti della Via Verde, opera che rappresenta uno straordinario valore aggiunto alla nostra regione e che già oggi attira nei nostri territori tanti turisti.

«Ringrazio il Presidente, Mario Pupillo, per aver velocemente convocato l’incontro- spiega il sindaco Leo Castiglione- e tutti i sindaci presenti poiché il completamento della Via Verde di competenza provinciale da Ortona a Vasto è diventata una priorità assoluta per i territori, non solo per la sua forte capacità attrattiva in termini turistici ma anche perché nonostante sia ancora di fatto un cantiere, con tutte le problematiche di sicurezza, è ormai frequentatissima, per cui si pongono anche questioni in ordine alla manutenzione e pulizia del tratto».

Il sindaco Castiglione nel suo intervento ha chiesto alla Provincia una maggiore condivisone con i sindaci dei Comuni attraversati dalla pista, concetto ampiamente approvato dai colleghi presenti, sullo stato dell’arte e sulle criticità al fine di mettere in campo quanto necessario per superarle e per giungere velocemente all’inaugurazione dell’opera nella sua interezza. Il sindaco Castiglione ha infatti ribadito la sua contrarietà a inaugurazioni spot solo di alcuni tratti, ribadendo la necessità di aprire tutta la pista affinché diventi davvero l’attrattore turistico di cui tutti parlano.

Attualmente la criticità maggiore del percorso ciclopedonale è rappresentata dalle gallerie dell’ex tracciato ferroviario su cui la Provincia di Chieti ha voluto avviare uno studio più approfondito al fine di valutarne bene le condizioni attuali e gli eventuali interventi da mettere in campo.

«Ortona purtroppo è sicuramente il tratto più problematico, così come è stato spiegato dai tecnici della Provincia e dal responsabile dell’Ati che sta effettuando i lavori – sottolinea il sindaco Castiglione- sia per le gallerie che per l’erosione della scogliera, su quest’ultima la ditta è già intervenuta, mentre sulle gallerie e in particolare su quella dell’Acquabella ci sono problemi sia per le infiltrazioni di acqua che per la frana del costone sovrastante, dove sarebbe auspicabile e logico realizzare la protezione di contenimento prima dell’apertura della pista. Quello che preoccupa è che al momento non è ancora chiara l’entità economica degli interventi da attuare e per questo ho chiesto di verificare velocemente il budget al fine, se necessario, di cercare ulteriori finanziamenti. Quello che però deve essere chiaro è che non si può pensare di riaprire i tratti terminati e senza problemi lasciando invece da parte gli altri da terminare, l’opera è unica e deve essere riconsegnata ai cittadini nella sua totalità. La promozione della nostra regione viaggia sulla Via Verde e solo il completamento di tutto il tratto porterà benefici a tutti».

Il sindaco Castiglione ha anche ribadito alla Provincia la necessità di una pianificazione territoriale congiunta sulle aree attigue alla pista in modo da avviare uno sviluppo sostenibile e concertato per dotare la pista dei servizi turistici adeguati.

Intanto il Comune di Ortona continua a lavorare anche per il completamento della pista ciclopedonale a nord, tratto Ortona – Francavilla, proprio oggi si avvia infatti la seconda fase dell’aggiudicazione dell’appalto per la progettazione con la valutazione delle offerte economiche.

Related posts

Confartigianato Abruzzo: “No all’aumento dei pedaggi sulle autostrade A24 e A25”

redazione

A Pescara la presentazione del libro “Nella cabina del proiezionista”

admin

Chieti, Zappalorto e Febo propongono confronto per iniziative di sostegno ai commercianti e alle piccole aziende

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy