Politica

M5S Pescara: “La maggioranza di centrodestra smentisce la propria giunta: sì alla plastica in Comune!”

I Consiglieri di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e civiche di destra bocciano in commissione le proposte del M5S sulla lotta alla plastica, condivise invece dalla Giunta

Pescara. L’assessore Del Trecco dovrà fare marcia indietro. La sua maggioranza non condivide le scelte di lotta all’abuso di plastica e la volontà di sensibilizzare i cittadini al riciclo e al riuso. Tutti i partiti di maggioranza hanno espresso in modo unanime la bocciatura di una serie di azioni previste dalla delibera del Movimento 5 Stelle che si muoveva in assoluta assonanza con alcune azioni intraprese dalla Giunta.

“Consiglieri “per caso” che per colpire il Movimento 5 Stelle votano contro loro stessi, smentendo il loro stesso Governo cittadino”. Questo il duro commento dei consiglieri comunali M5S Pescara dopo che la Commissione Ambiente, presieduta dal consigliere Ivo Petrelli, ha espresso parere contrario sulla proposta di delibera del gruppo pentastellato che impegnava l’amministrazione a dare seguito agli indirizzi sul “Plastic free” su cui sembrava esserci invece ampia condivisione da parte dell’organo esecutivo.

“Dopo che l’anno scorso la Giunta si era espressa con delle indicazioni esplicite in questa direzione – commentano i consiglieri M5S Pescara Erika Alessandrini e Paolo Sola – ci saremmo aspettati, innanzitutto, un’accelerazione nel dare seguito ai loro stessi proclami dei quali, ad oggi, invece restano solo borracce in alluminio consegnate ai consiglieri e al personale dipendente che, senza l’installazione degli erogatori d’acqua annunciati, sono l’ennesima medaglietta vuota e priva di senso della propaganda del centrodestra”.

La proposta di delibera dei cinque stelle chiedeva di spingere ulteriormente l’acceleratore con interventi strutturali di rinuncia alla plastica che dessero un senso più completo alle iniziative spot intraprese dalla Giunta.

“Non solo la nostra proposta di delibera è rimasta nel cassetto del Presidente Petrelli dal novembre scorso – proseguono i consiglieri M5S Pescara Giampiero Lettere e Massimo Di Renzo – ma dopo aver vinto il suo ostracismo perché venisse portata in discussione, come se certi temi fossero appannaggio solo della maggioranza, ci siamo sentiti dire che gli interventi da noi proposti non si coniugano con le linee politiche di questa amministrazione, contraddicendo completamente le scelte della loro stessa Giunta! La dimostrazione di come certi temi vengono sacrificati sull’altare del consenso da parte di chi vuole solo far finta di fare”.

Nello specifico la proposta di delibera del Movimento 5 Stelle prevede che l’amministrazione sia da esempio nelle buone pratiche ambientali, eliminando la plastica monouso negli eventi organizzati direttamente dall’ente; modificando gli appalti per le proprie forniture interne, evitando così – per prima – di proseguire nell’acquisto di plastica. E poi avviare uno studio per ridurre la tassa sui rifiuti alle attività che commercializzano prodotti alla spina e installare in città macchinette mangia bottiglie sull’esempio di altri Comuni italiani.

“Il parere negativo della commissione non ha influito sulla calendarizzazione della proposta di delibera che verrà comunque discussa al prossimo Consiglio Comunale del 23 settembre – conclude il gruppo consiliare M5S – quando chissà cosa sentiremo dire dai banchi del centrodestra per giustificare di essere riusciti, in un colpo solo, a strappare di dosso la maschera dei finti ambientalisti a loro stessi, alla giunta e al sindaco Masci”.

Related posts

Carico di star per l’estate pescarese

admin

Comune di San Salvo, dimissioni per l’assessore Oliviero Faienza

redazione

A Pescara torna il “Summer Country Western”

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy