Cronaca

La sezione Italia Nostra di Pescara dice “No ai parcheggi sul Bastione “Bandiera” nei pressi di piazza Unione

Pescara. Apprendiamo dalla stampa (il Centro del 15 settembre, cronaca di Pescara) che sarebbe prevista la realizzazione di un parcheggio per 50 auto nella piazzola dell’ex distributore di benzina in piazza Unione, appena rimosso dopo le annose pressioni di Italia Nostra e di altre associazioni. Il sito coincide con il bastione San Cristoforo, detto anche “Bandiera”, parte della Piazzaforte cinquecentesca di Pescara.

Nel maggio del 2019 plaudimmo allo smantellamento del distributore, ancorché molto tardivo rispetto alle conoscenze sul sito; sono stati compiuti anche dei sondaggi archeologici di cui non si è dato nemmeno conto alla città; ed ora si prevede lì un parcheggio assurdo, del quale, addirittura, si sollecita e si assicura la pronta realizzazione. Un parcheggio appollaiato sul ponte, con entrata ed uscita da una rotonda viaria, il cui intensissimo traffico sarà appesantito anche dalla recente modifica per il passaggio dei Bus.

Il luogo invece merita una sistemazione a giardino che ricordi quella preesistente la massiccia presenza dell’asse attrezzato e consenta alla città di leggere un pezzo della sua storia, riecheggiando la forma del bastione, valorizzando eventuali ritrovamenti ed illustrando con apposita segnaletica le notizie storiche sul sito.

Si sceglie invece di peggiorare i luoghi, intasandoli di automobili contro ogni tendenza moderna di riorganizzazione del traffico e lo si fa a discapito delle aree storiche di Pescara.

E’ grave questa mancanza di cura della città storica; ancor più grave ci sembra il silenzio di tutte le forze politiche di fronte a scelte tecnico-amministrative del tutto contrastanti con le recenti assicurazioni del Sindaco in occasione dei ritrovamenti lungo la linea ferrata e nel campo Rampigna. In quell’occasione era stato annunciato un cambio di attenzione verso la città storica e la predisposizione di appositi progetti e azioni di valorizzazione.

Questo progetto va annullato e sostituito con una sistemazione compatibile con il luogo storico e i suoi resti.

La sezione pescarese di Italia Nostra lo chiede all’Amministrazione Comunale e chiama l’opinione pubblica a sostenerla.

Related posts

Lilt Pescara su attivazione servizio di supporto psicologico pazienti oncologici per emergenza coronavirus

redazione

Guardia di Finanza: scoperti 139 lavoratori in nero con reddito di cittadinanza

redazione

Coronairus: al via i servizi di pulizia, disinfezione e sanificazione di tutto il territorio di Montesilvano

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy