Cultura e eventi

Montesilvano, 1000 iscritti al cassetto tributario per pagare online la Tari

Montesilvano. Hanno raggiunto quota 1000 i contribuenti di Montesilvano che si sono iscritti al nuovo servizio messo a disposizione dei cittadini dal Comune guidato dal sindaco Francesco Maragno. Si tratta del “Cassetto Tributario”, il servizio online, attivo da mercoledì 31 maggio, che attraverso la creazione di un semplice account, consente di pagare e consultare la propria posizione Tari comodamente da casa. Attraverso la piattaforma, attiva all’indirizzo www.cassettotributario.it/montesilvano, è possibile effettuare anche il calcolo Imu e Tasi. «Il cassetto tributario – dichiara l’assessore al Bilancio Deborah Comardi – è stato subito particolarmente apprezzato. Questo servizio innovativo, infatti, agevola i contribuenti, evitando loro lunghe file per il pagamento, risparmiando così molto tempo. Siamo partiti per il momento solo con il tributo Tari, ma intendiamo implementare anche con altri tributi comunali. Abbiamo ricevuto diversi giudizi positivi da cittadini che hanno sperimentato il servizio, aderendo alla piattaforma, giudicandola “comoda, efficiente, sicura”».
Per registrarsi basta cliccare sul banner sulla home page del sito istituzionale che indirizzerà l’utente automaticamente sul portale cassettotributario.it; inserire il codice fiscale, la propria mail e il numero di cellulare, su cui verrà inviato un codice PIN necessario al completamento dell’iscrizione. Una volta abilitati sarà possibile consultare la propria posizione tributaria, stampare copie di pagamenti, l’F24 per la Tari e procedere al pagamento sia con metodo tradizionale che online direttamente in piattaforma inserendo le coordinate bancarie. In questo caso il bonifico verrà inoltrato all’Agenzia delle Entrate che rilascia la quietanza telematica, disponibile al contribuente tramite cassetto. Mediante il servizio è possibile comunicare variazioni di indirizzo o richiedere informazioni e chiarimenti, cliccando sulla sezione AIUTO TRIBUTI, senza doversi recare allo sportello Tributi.
«Nel frattempo – dice ancora la Comardi – si è conclusa anche la fase di spedizione degli avvisi di pagamento in formato cartaceo. Chi non lo avesse ricevuto può iscriversi gratuitamente proprio a questo servizio, stampando il proprio F24. Per chi invece non avesse dimestichezza con il web, può recarsi all’Ufficio Tributi e ritirare una copia». La prima rata per il pagamento del tributo è fissata al 30 giugno 2017. Le altre 4 al 31 luglio, 31 agosto, 30 settembre e 30 novembre.

Related posts

Colpo Tombesi: arriva a Ortona Renan Pizzo

admin

Pescara, piano assunzionale: sì della Giunta a nuovi ingressi. Blasioli: “Daranno respiro all’Ente”

admin

Fabrizio Pellegrini uscirà dal carcere di Chieti. Melilla: “Una prima battaglia vinta”

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy