Sport

Coppa Italia, Il Delfino Flacco Porto – Spoltore 3-2

Pescara. Lo Spoltore getta alle ortiche la qualificazione al secondo turno di Coppa Italia. In vantaggio per 2-0, fino all’81esimo, si  fa rimontare e superare da un coriaceo Delfino Flacco Porto, che ha avuto il merito di restare sempre in partita e di crederci fino alle fine. Gara spettacolare e ricca di colpi di scena: cinque reti, due gol annullati, entrambi ai portuali, e due espulsioni, l’allenatore Bonati e il dirigente D’Agresta. I due mister fanno un ampio turnover, in vista del campionato,  gettando nella mischia diversi giovani. Tiberi  rinuncia a Di Camillo, Pietrantonio e Antonacci che guardano la gara dalla tribuna. Panchina per Zanetti, Ewansiha, Said e i baby Colecchia e Maggiore protagonisti assoluti contro l’Avezzano. Bonati fa accomodare vicino a lui Silvestre, Petre, Molenda e Sardella. La prima occasione della gara è dell’ex Gobbo, che approfitta di un errore in uscita degli spoltoresi e di prima intenzione calcia in porta, sfera a lato di un soffio. Al decimo, alla prima vera occasione, gli ospiti passano. Sparvoli inventa per Di Giacinto che con un diagonale secco e preciso batte D’Intino per l’1-0. Risponde la Flacco, Rosini va in rete ma D’Alessandro su segnalazione di Mongella annulla (13′). D’Intino con l’aiuto della traversa respinge un tiro-cross di Basile (23′).
Ancora Spoltore in avanti: bomba di Di Giacinto dalla distanza, D’Intino si rifugia in angolo (24′). Rispondono i padroni di casa con Starnieri che si divora la rete del possibile 1-2, solo davanti a Spacca l’attacante manda alle stelle la sfera. Il primo tempo si chiude con la conclusione di D’Incecco ribattuto in angolo dalla difesa azulgrana.
Nella ripresa il primo tiro in porta è dello Spoltore: Milizia prova la conclusione da fuori area, blocca l’estremo difensore di casa (9′). Ci prova Planamente da posizione defilata, palla sul fondo (10′). Passano centoventi secondi: Diallo raccoglie un passaggio proveniente dalla retrovie, sterzata verso l’area di rigore e tiro leggermente deviato da un difensore che si insacca in rete per il 2-0. Bonati nell’occasione dice qualcosa di troppo all’arbitro che lo allontana dal terreno di gioco. Subito dopo anche D’Agresta (dirigente accompagnatore) si fa espellere. Al 21esimo il direttore di gara annulla la rete del possibile 2-1 a Bertozzi. Molti dubbi su questa decisione che esaspera ancor di più gli animi dei portuali. Il Delfino non ci sta, Sardella ci prova con una conclusione dal limite, gran riflesso di Spacca che risponde con un intervento prodigioso. Break spoltorese con Colecchia (36′), tiro centrale respinto dal portiere. Uscita a vuoto di D’Intino su traversone di Belli, Said di prima intenzione spara in porta centrando in pieno la traversa. Qui si spegne lo Spoltore e il Delfino sale in cattedra. Al 41esimo su traversone di Molenda tocco con una mano di un difensore ospite, per il direttore di gara non ci sono dubbi: calcio di rigore. Dal dischetto lo stesso Molenda fa 1-2. Passano appena tre minuti e Sardella con un diagonale preciso pareggia i conti. Al 49esimo si completa la remuntada: Molenda, ancora lui, approfitta di un rinvio sbagliato di Spacca e insacca per il 3-2 definitivo. Delfino Flacco accede al triangolare con Nereto e L’Aquila. Gli spoltoresi devono archiviare in fretta questa sconfitta e concentrarsi sulla difficile trasferta de L’Aquila.
Il Delfino Flacco Porto Spoltore Calcio 3-2
(andata 2-2)
10′ pt Di Giacinto 12′ st Diallo 41’st Molenda su rigore 44’st Sardella 48′ Molenda
Il Delfino Flacco Porto: D’Intino, Tine, Gobbo Giannini, Bertozzi, Lupo (10’st Molenda), Albanese (16′ Silvestri), D’Incecco, Rosini (5’st Sardella), Di Nisio (16’st Bruno) Starnieri (8’st Falco). Allenatore: Guglielmo Bonati
A disposizione: Parente, Sabatini, Falco, Ndoye.
Spoltore: Spacca, Chirilov (32′ D’Ignazio), Vitale, Malandra, Milizia, Basile (10′ st Belli), Tiberi, Di Giacinto, Planamente (17’st Maggiore), Sparvoli (28’st Said), Diallo (28’st Colecchia). Allenatore: Fabio Tiberi
A disposizione: Salvatore, Belli, Said, Colecchia, Frosina, Zanetti, Ewansiha, Maggiore, D’Ignazio
Arbitro: D’Alessandro di Vasto
Assistenti: Mongelli di Chieti e D’Orazio di Chieti
Ammoniti: Sardella, D’Incecco, Vitale
Espulso: Bonati (allenatore), D’Agresta (dirigente)

Related posts

Trasferta ostica in terra pugliese. La Sieco incontra la Materdomini Castellana Grotte

redazione

Calcio a 5, Carlisport Cogianco – Montesilvano 3-3

admin

Parte il countdown per il raduno della Teate Basket Chieti

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy