Cronaca

San Giovanni Teatino, resa dei conti per la ladra seriale: arrestata dai Carabinieri

Chieti. La giustizia è arrivata inesorabile per R.B. 45enne romana, che da oltre dieci anni si era data al furto professionistico in tutta Italia. La donna, da qualche tempo dimorante a San Giovanni Teatino, si era resa responsabile del reato di furto aggravato in tutto il territorio nazionale, isole comprese: aveva infatti collezionato denunce a piede libero a Bracciano, Marsala, Civitavecchia e Teramo per aver raggirato diverse gioiellerie insieme ad alcune complici, tutte donne. Ma sabato scorso è arrivata la resa dei conti da parte del Tribunale Ordinario di Civitavecchia che ha emesso l’ordinanza di custodia in carcere per il cumulo pene raccolto dalla ladra appassionata di gioielli: quattro anni e venti giorni di pena, quelli che l’Arsenio Lupin al femminile dovrà scontare nel carcere di Teramo, dove è stata portata dai carabinieri della Stazione di Sambuceto di San Giovanni Teatino. La pena matematicamente accumulata arrivava a più di sei anni di reclusione, ma per una delle condanne il suo legale aveva chiesto l’applicazione di una misura alternativa alla detenzione, dunque è stata scorporata dal conteggio finale. La donna dovrà pagare inoltre una multa di 950 euro.

Related posts

Chieti, trasporto pubblico locale: l’amministrazione comunale al lavoro per ottimizzare il servizio

redazione

Screening personale scuola Covid19, Asl Chieti pronta

redazione

Riccardo Padovano su Friday for Future

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy