Sport

Tutto quello che c’è da sapere sulla 20° edizione della Maratona di Pescara-Dannunziana

Pescara. Che lo spettacolo possa avere finalmente inizio! Appuntamento di grande tradizione a Pescara domenica 18 ottobre con la Maratona Dannunziana che sta riscontrando la viva attenzione degli sportivi e degli addetti ai lavori del mondo podistico abruzzese ed extra-regionale, nonostante le difficoltà relative all’evolversi della situazione sanitaria per il Covid-19 ma senza abbassare la guardia.

“Nonostante tutto ci saremo ed è quasi un miracolo. L’impegno che ci stiamo mettendo – sanitarie – hanno dichiarato congiuntamente Alberto Carulli, presidente Uisp Abruzzo-Molise e Alberico Di Cecco, responsabile Uisp atletica leggera Abruzzo-Molise -. è davvero notevole visto che stiamo avendo a che fare con il rispetto di tutte le prescrizioni Abbiamo dovuto fermare le iscrizioni a quota mille, spalmando i vari eventi, permettendo di ritirare i pettorali da sabato in varie fasce orarie. Grazie al nostro comitato Uisp e all’amministrazione comunale di Pescara, possiamo finalmente mettere in scena questo prestigioso evento che taglia il traguardo dei 20 anni”.

“Abbiamo il dovere di far rispettare agli atleti e in maniera molto scrupolosa le prescrizioni sanitarie – ha commentato l’assessore allo sport per la città di Pescara Patrizia Martelli – ma siamo felici di aver potuto fare svolgere questa manifestazione che unisce sport e solidarietà grazie alla presenza dei partner Isav e Lilt, in campo per sensibilizzare alla prevenzione”.

Con il coinvolgimento di alcune realtà podistiche abruzzesi come la Manoppello Sogeda (ristori lungo il percorso), la Polisportiva Hat Atri (ristoro all’arrivo), l’Asd Passologico (logistica del villaggio maratona) e Inline Skating Montesilvano (per la parte tecnica relativa all’organizzazione della gara dei pattinatori), la ventesima edizione, organizzata dalla Vini Fantini Running, prevede la partecipazione a numero chiuso e la novità delle partenze scaglionate come da protocollo nazionale Uisp.

La maratona di 42,195 chilometri parte da Piazza Salotto alle 9:00 in punto a gruppi di 50 atleti ogni minuto (in base alla categoria e al numero di pettorale), percorso che abbraccia il lungomare sud di Pescara fino alle porte di Francavilla, il Ponte del Mare, lungomare direzione Nord da via Ugo Foscolo al confine di Montesilvano e ritorno a Piazza Salotto per compiere due anelli conclusivi di 10,5 chilometri cadauno nella parte nord di Pescara con traguardo sempre a Piazza Salotto.

Alle 9:20 è la volta dei pattinatori che percorrono un giro della parte superiore del percorso (da piazza Salotto a via Ugo Foscolo, direzione nord fino al confine di Montesilvano e ritorno a piazza Salotto).

Alle 10:00 è fissato lo start della mezza maratona di 21,097 chilometri con un tracciato circoscritto tra Francavilla e Montesilvano rientrando a piazza Salotto, partenza scaglionata a ondate di 50 runners per volta ogni minuto.

La giornata odierna della vigilia si è aperta con l’apertura del villaggio maratona a Piazza Salotto, lo svolgimento della 6 Ore Beach (dalle 12:00 alle 18:00), la passeggiata e una colorita anteprima per bambini e ragazzi dai 0 ai 15 anni su diverse distanze con mini percorsi in piazza dalle 16:00 in poi. I protocolli anti Covid-19 non prevedono il ritiro dei pettorali il giorno della gara.

Nel dopo gara e contestualmente alla riconsegna del chip elettronico, a ciascun partecipante, sarà consegnato il pacco ristoro contenente due bottigliette di acqua Molisia, uno snack energetico equilibria, una banana, un panino preparato il giorno stesso dal panificio Cappucci (farcito e confezionato), una mascherina lavabile con grafica personalizzata della Maratona Dannunziana e la medaglia finisher.

L’evento costituisce un banco di prova importante per i migliori atleti italiani di specialità, una delle poche occasioni per verificare l’andamento della preparazione verso obiettivi più ambiziosi: tra questi, solo per citarne alcuni, Antonello Petrei (Daunia Running – tra i plurivincitori), Alberto Marangoni (Gran Sasso Teramo), Nino Di Francesco (Runners Pescara), Federico Mammarella (Runners Pescara), Lorenzo Di Bonaventura (Nuova Atletica Montesilvano), Maurizio D’Andrea (Il Crampo Lanciano), Umberto D’Agostino (Runners Casalbordino) e Francesco D’Agostino (Runners Casalbordino) per la maratona maschile; Denise Tappatà (Civitanova Triathlon – vincitrice 2017) e l’esperta in maratone Federica Moroni (Avis Castel San Pietro) per quella femminile; Dario Santoro (Atletica Potenza Picena – campione italiano della maratona tra i più giovani della storia a soli 25 anni), Domenico Ricatti (Terra dello Sport – ex pro’ dell’Aeronautica Militare), Alessio Nisi (AT Running), Maurizio Di Sandro (Free Running), Italo Giancaterina (Polisportiva Atletica Capistrello – vincitore della maratona 2019 con 2h41’), Rafal Nordwing (Pbm Sport), Diego Amadio (Olimpus San Marino), Alessio Bisogno (Passologico) e Iolanda Ferritti (Caivano Runners).

Related posts

Calcio a 5, secondo arrivo in casa biancazzurra: Diego Burato

admin

Due magie di Vukcevic e Ferrazza regalano la vittoria al Chieti Calcio Femminile contro il Sant’Egidio

redazione

Sambuceto Calcio, intervista a mister Paolo Savini

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy